A tu per tu con Roberto Botto


10 Apr 2020

AD di Libera Brand Building

A tu per tu con Roberto Botto

Ciao Roberto, grazie innanzitutto per questa breve intervista. Quest’anno sarete presenti alla venticinquesima edizione di Richmond Marketing forum. Un compleanno importante per l’evento, che quasi corrisponde al numero delle vostre partecipazioni. Cosa rende questo un appuntamento irrinunciabile per il vostro Gruppo?

La possibilità di godere ogni anno di un’esperienza unica caratterizzata da incontri, relazioni e gioia di vivere.
Un evento magico in cui far nascere nuove opportunità di business e amicizie che durano nel tempo.

Quattro brand. Un unico gruppo. Quali sono i servizi e le professionalità che caratterizzano ciascuna delle aziende del vostro network?

Il Gruppo Libera Brand Building offre strategie di comunicazione omnicanale. Ciò è possibile grazie alle 4 aziende del Gruppo che offrono servizi verticali nei seguenti ambiti: Libera Brand Building realizza strategie di branding e comunicazione, Bebit è la digital company del Gruppo, Inthezon offre consulenza alle Aziende che intendono aumentare le vendite su Amazon e Magic Box Events crea eventi e brand activation.

L’anno 2019 vi ha visti protagonisti di numerosi successi: 21 nuovi clienti ottenuti con la vittoria del 77% delle gare a cui avete preso parte. C’è una strategia dietro questi importanti traguardi?

Ci sono le persone che lavorano con passione ad ogni progetto che affrontano. Talenti che selezioniamo con grande attenzione, sia dal punto di vista professionale che umano. Oggi nel Gruppo lavorano 60 persone, nelle due sedi di Milano e Torino, che vengono organizzate in team di lavoro multidisciplinari con l’obiettivo di fornire strategie creative di lungo periodo.

Quali sono le tendenze del Marketing Digitale che funzionano meglio in questo momento?

La tendenza prevalente è Digital First: le strategie di comunicazione partono sempre più spesso dal digital per poi svilupparsi offline e on site. Noi siamo pronti a rispondere a questa richiesta grazie alle competenze che abbiamo in tutti questi ambiti.

Cosa ne pensi dei numeri in crescita dell’E-commerce? E quali sono i cambiamenti a cui andrà inevitabilmente incontro l’esperienza d’acquisto dei consumatori, o più in generale, quelli che coinvolgeranno la brand experience?

C’è grande attenzione al mercato E-commerce che è in fortissima crescita e, in particolare, nei confronti di Amazon. Noi abbiamo intercettato questo trend nel 2017 e, primi in Italia, abbiamo lanciato Inthezon, la società del Gruppo che si pone l’obiettivo di fornire consulenza su Amazon. I risultati sono straordinari: abbiamo numerosi Clienti che hanno tassi di crescita delle vendite superiori al 200% anno su anno.

Qual è l’obiettivo, o gli obiettivi, che intendete raggiungere quest’anno?

L’obiettivo principale è che le persone che lavorano nel Gruppo siano felici ed entusiaste di creare progetti di comunicazione innovativi: per questo investiamo in formazione e nuovi progetti di welfare. Dal punto di vista del fatturato il nostro target è 6 milioni di euro.

Covid-19: prima emergenza sanitaria nell’era dei social media. Osservando le attuali reazioni fuori e dentro il nostro Paese, quali potrebbero essere gli scenari più probabili nell’immediato futuro e quelli a lungo termine?

Gli scenari dipendono necessariamente dai tempi di risoluzione del problema. Successivamente mi immagino un cambiamento culturale che avrà un impatto importante nella nostra industry.
Sia in termini di branding, in quanto le aziende dovranno necessariamente rivedere la propria purpose ampliando gli impegni in ambito CSR, che nel modo di progettare gli eventi dove si dovrà tenere conto delle nuove modalità di interazione delle persone.

Cosa vi aspettate dalla partecipazione a questa edizione di Richmond Marketing forum?

Ci aspettiamo di conoscere persone innovative e curiose come noi.

Grazie Roberto! Ti aspettiamo al Richmond Marketing forum!

Clicca sull’immagine sopra per richiedere un invito

Categoria: