A tu per tu con Alessandro Cola


11 Dic 2019

CEO di Xplace

A tu per tu con Alessandro Cola

Alessandro Cola è CEO & Founder di Xplace, agenzia di comunicazione digitale con 15 anni di esperienza al fianco di brand nazionali e internazionali.

Ex web designer, visionario e iperattivo, è da sempre appassionato di tecnologia e di marketing, con la propensione a inventare nuovi modi di sfruttare le potenzialità che gli strumenti digitali offrono.
Il suo motto: #humanfirst.

Da diversi anni XPLACE rinnova la partecipazione al Richmond Marketing forum. Cosa vi piace di più di questo format? E quali sono i suoi punti di forza, secondo la vostra esperienza?

Ciò che più apprezzo del format è che crea uno spazio per lo scambio, sia professionale che umano.
Incontrare gli altri imprenditori e professionisti del settore, ci dà la possibilità di ottenere molto di più di una semplice “contaminazione” di informazioni sulle tendenze di mercato: quando fai il lavoro che ami, raccontandoti agli altri, offri la tua esperienza, rivivi la tua storia e allo stesso tempo immagini il futuro.

Di cosa si occupa la vostra agenzia?

Creiamo esperienze che connettono brand e persone sfruttando tutto il potenziale dei social media e delle digital PR. Aiutiamo i nostri clienti a sviluppare strategie che inseriscano questi strumenti all’interno di un vero e proprio ecosistema comunicativo, in grado di abbracciare strumenti social meno convenzionali come Spotify e organizziamo attività speciali come eventi, challenge e concorsi.

Come dovrebbero comportarsi i brand per sfruttare al massimo la potenzialità delle nuove tecnologie, in chiave di storytelling?

Il nostro motto è #HumanFirst non a caso: non importa se un brand operi nel settore B2B o B2C, se si tratti di un business locale o un colosso internazionale.
Quello che accomuna ogni azienda è che parla alle persone.
Pertanto, non c’è engagement se non c’è emozione, e il modo più antico di generare una risposta emotiva è quello di raccontare.
La tecnologia ci ha solo offerto nuovi strumenti per portare in vita il nostro racconto.
Il primo passo che muoviamo per ogni nuovo progetto è infatti sempre quello di individuare la storia che il cliente vorrebbe raccontare, il “concept” se vogliamo dirlo in maniera più cool.

La presenza delle aziende sui canali social è ormai un fenomeno esteso. Cosa ne pensi della Social Lead Generation? È possibile attirare l’attenzione del proprio target attraverso l’uso dei social? Quali sono gli errori più frequenti commessi nell’utilizzo di questi strumenti?

Ormai quasi tutti i social offrono tipologie di campagne mirate alla Lead generation, così da permettere alle aziende di strutturare un funnel completo e offrire strumenti che permettano di accompagnare gli utenti attraverso tutte le fasi del processo di acquisto.
L’errore più frequente è proprio quello di ignorare l’importanza di questo processo e focalizzarsi solo sulla cosiddetta parte bassa del funnel.
Sperare di convincere un utente a lasciare il proprio contatto “a freddo” è quasi sempre pura utopia.

Da diversi mesi ormai è entrata in vigore la nuova normativa sulla GDPR. Quale impatto ha avuto sul tuo lavoro? Quali sono state le maggiori difficoltà e quali eventualmente ancora persistono?

Come ti dicevo, in Xplace organizziamo moltissime attività speciali e soprattutto concorsi a premi. Data la frequenza con cui ci troviamo a lanciare nuove iniziative, ormai siamo ben rodati: disponiamo di un team interno altamente specializzato e di una piattaforma predisposta e completamente personalizzabile, che ci permettono di muoverci agevolmente e affrontare in tempo zero qualsiasi problematica legata alla raccolta e all’utilizzo dei dati, specie nel caso dell’attivazione di un concorso.

Per mantenere nel tempo una collaborazione è fondamentale saper trasformare bisogni reali in soluzioni concrete e raggiungere obiettivi e risultati. Quali caratteristiche deve avere il “dialogo” tra cliente e agenzia per essere il più possibile produttivo? E qual è il ruolo del Direttore Marketing su questo fronte?

Il Direttore Marketing ha la grande responsabilità di fornirci un brief quanto più dettagliato possibile, ma è il modo in cui il dialogo va avanti che rende un’agenzia un mero “fornitore” oppure un “partner”. Non riesco a farmi venire in mente un caso in cui la nostra competenza non abbia aggiunto qualche elemento chiave rispetto a quanto indicato dal cliente in fase di brief. Osiamo sempre e non abbiamo paura di dire la nostra quando crediamo che la direzione giusta possa essere un’altra. Ad oggi, i nostri clienti hanno sempre apprezzato questo nostro approccio trasparente e altamente propositivo.

Ci avviamo verso la conclusione di questo anno e presto sarà tempo di bilanci. Quali sono stati i traguardi più significativi di Xplace?

Senz’altro uno dei traguardi più significativi è stata la quotazione in borsa con il gruppo Websolute: un esordio altamente positivo con un +53% nelle prime 48 ore.
Fra i clienti che ci hanno reso più orgogliosi c’è senz’altro BKT Tires, per il quale abbiamo coordinato l’attività digital a livello global.
Molti i nuovi progetti internazionali in partenza nel 2020, ci aspettano grandi cose!

E cosa vi aspettate invece dalla partecipazione al Richmond Marketing forum?

Nuove relazioni che ci arricchiranno come professionisti e come persone. Anche durante un evento B2B non dimentichiamo mai il nostro motto: #HumanFirst.

Grazie Alessandro!
Ti aspettiamo a Rimini dal 17 al 18 Maggio per due intense giornate di Richmond Marketing forum!

Per richiedere un invito clicca sul banner qui sotto.

Categoria: