RICHMOND IT DIRECTOR FORUM 2017

PROGRAMMA CONFERENZE E RELATORI

CONFERENZA D’APERTURA

Arnaud de la Tour

Vice president and co-founder of Hello Tomorrow

Turning emerging technologies into opportunities: how CIOs can help their companies build fruitful relationships with startups

Internet and Mobile technologies have been driving innovation for 20 years, improving business productivity and restructuring entire sectors.
Over the next 20 years, emerging technologies such as Artificial Intelligence, Blockchain, Gene Editing, or Nano-materials will radically change the way we work, eat, live, communicate, and impact all businesses.
Startups have a leading role in those transformations, and established companies can partner with them to stay one step ahead without investing too much.
However, those collaborations are not natural to most established companies, and CIOs have a big role in facilitating them, by considering startups as real business partners, and engaging new kinds of relationships to co-create value with them beyond the traditional client/ supplier relationship.

E SE AVESSIMO TRE CERVELLI E NON UNO SOLTANTO?

 

E se usarli tutti aumentasse la nostra saggezza e il nostro baricentro personale?

Il contesto oggi ci chiede molto, ci chiede di dare di più, di fare appello a tutte le nostre capacità…

Intanto, dalle neuroscienze arriva l’invito a riflettere su un dato di realtà: abbiamo tre cervelli, non uno solo. Siamo dotati di tre reti neurali complesse. Ogni rete è fonte di risorse che non conosciamo bene e non utilizziamo consapevolmente.

Il workshop consente di scoprire e avvicinare queste risorse …

Più le conosciamo, meglio le usiamo, più saggezza sviluppiamo, più efficacia portiamo nel nostro ruolo e nel nostro lavoro.

Durante il workshop si gioca.

E mentre si gioca, si dialoga, si intuiscono nuove possibilità… e si apprende.

Manuela Prestipino

Coaching

ARMANDO PINTUS

PSICOLOGO - COACH - FORMATORE

CHE STRESS!! Azzerare l’ansia e scaricare lo stress: istruzioni per avere maggior benessere.

Capire il linguaggio delle emozioni di cui l’ansia è uno dei grandi portavoce, individuare cosa vuole che noi facciamo e cosa possiamo fare per liberarcene quando la proviamo è l’argomento di questo breve sessione.
Cos’è infatti realmente l’ansia: uno stato di tensione, di allarme, di apprensione o agitazione? E che cosa d’altro?
Come si manifesta? Cosa la innesca? Cosa trasforma uno stato transitorio di ansietà in tensione costante o in temibile stress?
Durante questo incontro fornirò alcune indicazioni utili su questi aspetti e su ciò che aiuta a scaricare lo stress e le emozioni indesiderate.
Oltre a ciò, per chi sarà interessato, terrò anche una sessione serale di gruppo di “scaricamento emotivo” al fine di “cominciare a lasciar andare” questa temibile e indesiderata emozione.

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE OGGI: APPLICAZIONI E IMPATTO SULLA SOCIETÀ

L’intelligenza artificiale sta rivoluzionando i più disparati ambiti della nostra vita, entrando nelle nostre abitudini quotidiane in maniera quasi silenziosa. Dalla finanza all’industria dell’automobile fino ai social network, algoritmi intelligenti sono già parte della nostra esperienza quotidiana. C’è un campo nel quale l’intelligenza artificiale non è ancora entrata prepotentemente, anche se le potenzialità e le possibili applicazioni sarebbero la chiave di volta per un cambiamento rivoluzionario: il campo della medicina.
Ma quali sono le implicazioni di questo cambiamento? E quando avverrà?
In questo workshop verranno descritte le principali applicazioni dell’intelligenza artificiale e il suo impatto sulla società, partendo dall’ambito medico.

Christian Salvatore

Ricercatore presso l’Istituto di Bioimmagini e Fisiologica Molecolare del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Prof. Avv. Pierluigi Perri

Università degli Studi di Milano

LA PRIVACY BY DESIGN NEI SISTEMI IOT.

La crescente diffusione di sistemi IoT sta spingendo sempre più aziende a dotarsi di questa tecnologia per migliorare il proprio business. Questa transazione, oltre a diversi innegabili vantaggi, solleva qualche perplessità per i possibili rischi legali connessi all’esposizione verso l’esterno di informazioni sensibili per l’azienda. L’imminente efficacia del Regolamento Generale sulla protezione dei Dati, infatti, comporterà per tutti i titolari l’obbligo di adottare procedure idonee a garantire la privacy e la security by design e by default in fase di progettazione, oltre al rispetto degli altri requisiti di sicurezza e alla tutela da possibili data breaches.
In questa sessione si cercherà di approfondire questi delicati argomenti e di analizzare le possibili soluzioni idonee a mitigare i rischi.

IL RUOLO DEL CISO IN AZIENDA

 

Nel panorama della complessità organizzativa delle nostre aziende, come contemperare le esigenze di semplicità che il business richiede di adottare, con l’efficacia delle rigorose scelte di compliance cui siamo chiamati ad uniformarci? A questa e ad altre domande cercheremo di rispondere sfruttando l’occasione di confrontarci con un security manager che nel corso della sua esperienza professionale si è sempre relazionato – ricoprendo via via incarichi sempre di maggiore responsabilità – con CSO, CISO, CIO, IT manager, ICT security manager: l’obiettivo è quello di sciogliere i dubbi sulle reciproche responsabilità e su quali migliori modelli organizzativi dovremmo indirizzarci. Insieme ci confronteremo e rifletteremo anche sulle nuove competenze che gli IT Director dovrebbero acquisire qualora questi ruoli siano ricoperti dalla stessa persona.

Alessandro Maria Manfredini

Chief Security Officer del Gruppo A2A

Jacopo Romei

Consulente per il lean management, la negoziazione e la governance. Membro di Cocoon Projects. Autore

I CONTRATTI PER I PROGETTI E SERVIZI INFORMATICI OUTSOURCING.LICENSING E CONTRATTI IN MODALITÀ AGILE.

I contratti utilizzati nello sviluppo software: da una parte il tentativo complicato di prevedere tutte le condizioni di fallimento in anticipo, dall’altra la necessità di dover trovare soluzioni in tempo reale ai mille imprevisti di uno scenario complesso. Per non parlare della vera rogna: scriviamo contratti perché non ci fidiamo del nuovo fornitore o del cliente – che ha già abusato mille volte della nostra disponibilità, piuttosto che aggredire questo problema: come possiamo sviluppare fiducia presto e bene?

Data-driven company: tecnologia o cultura?

La rivoluzione tecnologica sta modificando la società e i comportamenti individuali. Un effetto collaterale è la produzione di dati, tanto che da alcuni anni si dice “data is the new oil”. Ma cosa serve in un’azienda moderna: avere tanti dati, avere i prodotti giusti per maneggiarli, o avere le competenze per interpretarli? E chi può e deve capire quanto i dati siano validi o meno?
In questa sessione cercheremo di capire quale sia l’esperienza quotidiana di chi deve consumare dati e prendere decisioni, cercando di rispondere a queste domande e confrontando le esperienze di relatori e partecipanti.

Marco Russo

Esperto di Data Analytics

Ivan Basso

Ict Manager Fluid o Tech

LA DEFINIZIONE DI UNA ROADMAP VERSO L’INDUSTRIA 4.0

IoT, AVG, robot collaboritivi, sensoristica avanzata, aumento della potenza elaborativa, big data, advanced analytics, HMI, connected machines
Le Operations delle aziende manufatturiere stanno subendo una iniezione di tecnologia che rivoluzionerà in maniera drastica l’approccio alle problematiche. Le opportunità tuttavia sono talmente tante che occorre, necessariamente, inquadrarle in una roadmap pluriennale strutturata dove le persone devono essere coinvolte con un attento processo di change management
Nella sua testimonianza aziendale, Fluid-o-Tech illustra come ha costruito la propria roadmap, ricercando partner strategici che potessero accompagnarla su un piano di sviluppo triennale, costruendo progetti pilota di successo per generare entusiasmo e mettendo le persone al centro per favorire la convergenza tra IT e OT

Gestione del fallimento

Pensate che essere precursori dei tempi ed essere un imprenditore visionario salvi dall’insuccesso? Un giovane americano 17enne fondò una società di analisi di big data 45 anni prima dell’avvento di Industria 4.0. L’impresa si rivelò un totale fallimento ma lo condusse nel 1975 a creare una nuova azienda, la Microsoft. Quell’uomo era Bill Gates.

Come affrontare in maniera costruttiva un fallimento? In questa sessione condividerò con voi la mia storia imprenditoriale, tra i suoi alti e i suoi tanti bassi. In questo gruppo di discussione, condivideremo le nostre esperienze per capire come trarre beneficio anche dai momenti di crisi.

Alberto Giovanni Gerli,

Founder & Technology Innovator, Founder Arianna SpA

Mick Odelli

CEO DrawLight & Senso - Immersive Experience.

OH! HO UN’IDEA!

Di cosa stiamo parlando? Siamo sicuri che le idee siano sempre un concetto imprenditoriale?
Come posso innestare, diffondere e coltivare un’idea dall’interno di un contesto aziendale?
Le idee nascono ovunque, da tutti i ruoli e settori. Le idee sono innovazione. Innovazione di processo, di approccio, di psicologia, di tecnologia.
Rompendo lo schema del genio imprenditore, e approcciando l’argomento dalle fondamenta delle business units e delle persone, vorrei accompagnarvi in un viaggio dall’illuminazione di un’idea all’oscurità del complesso sistema aziendale, per fare emergere le vere caratteristiche che ci portano ad una probabilità calcolata di successo.

EXHIBITOR CORNER

A cura di

EDGE COMPUTING E L’EVOLUZIONE DEL CLOUD: i NUOVI TREND PER L’INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA

Mentre nel mondo industriale, soprattutto grazie alla spinta dei piani per l’Industry 4.0, le infrastrutture tecnologiche vivono una diversificazione necessaria a fronteggiare l’esigenza nascente di architetture “on premise”  di edge computing e le architetture in cloud vengono sempre più aggregate in mega Data-Center, i mercati Enterprise ed SMB guidano lo sviluppo di soluzioni Smart standardizzate, che garantiscono la flessibilità necessaria per implementazioni rapide e sicure in un contesto performante ed in rapida evoluzione.

OTTIMIZZARE L’INFRASTRUTTURA DATA CENTER PER DIVENTARE PIÙ COMPETITIVI

 

Come prepararsi e beneficiare del cambiamento digitale in atto?Quali strategie mettere in atto
nella progettazione e nel rimodellamento dell’Infrastruttura fisica?Analisi dei trend di settore e
delle Best practice di progettazione per rimanere competitivi in un settore in costante
evoluzione.

A cura di

 

Programma conferenze edizioni passate:

Clicca sul link per scaricare

Programma Conferenze It Director forum 2016

Programma conferenze It Director forum 2015