Richmond Procurement Director Forum

Rimini GRAND HOTEL 18 - 20 Novembre, 2020

Procurement Director forum è l’evento dedicato al mondo degli Approvvigionamenti Aziendali.

L’evento mette in contatto domanda e offerta: i responsabili e capi ufficio acquisti delle aziende italiane con professionisti, in grado di offrire loro soluzioni in ambito procurement.

Il forum rappresenta un’occasione unica di formazione tramite un ricco calendario di seminari, workshop e conferenze.

A chi è dedicato?


Delegate


Accrescere le relazioni, confrontare esperienze e metodologie di lavoro: ecco ciò che spinge un Capo Ufficio Acquisti a prendere parte a questo forum. Un professionista dell’approvvigionamento potrà in soli due giorni formarsi coi maggiori esperti del settore, svolgere ricerche di mercato, incontrare i fornitori e “fare rete” con altri top manager.

Visualizza la lista

Vai ai Delegate 2019

Lista Delegate 2020


2i RETE GAS Responsabili Acquisti – A2A Responsabile ufficio acquisti Corporate – ACCIAIERIE VENETE Purchasing Manager – ADECCO GROUP Head of General Procurement and Real Estate Group VP – AIRDOLOMITI Direttore Acquisti – ANGST+PFISTER AG CPO – AREXONS SPA Purchasing Manager – ASSIMOCO Responsabile Acquisti – BINDI DESSERT Responsabile Acquisti – BAOMARC AUTOMOTIVE SOLUTIONS Group purchasing manager – BONTEMPI CASA Procurement Manager – BRISTOL MYERS SQUIBB Procurement Country lead Italy – CELLI GROUP Purchasing Manager – CHIESI FARMACEUTICI General Sourcing Manager & Procurement – COFACE ASSICURAZIONI Regional Procurement Manager – COLLIS VENETO WINE Direttore Acquisti –  COMAU Head of Commodity Purchasing – CONTE.IT Purchase manager – CREDEM Responsabile Procurement – DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE Head of Indirect Procurement –DELAPHARM Procurement Manager E-GEOS CPO – ELICA Raw Material & Indirect Procurement Manager  – EREDI GNUTTI METALLI Direttore Acquisti – ESSSE CAFFÈ Direttore Industriale –EVEREL Direttore Acquisti – EVOTEC Procurement Head Italy –FABBRI1905 Procurement Director – FABIANA FILIPPI Procurement Manager – FABIO PERINI Responsabile Indiretti – FEDEGARI AUTOCLAVI Supply Chain Manager –FLEXTRONICS DESIGN Responsabile Acquisti – FRANCIA LATTICINI Group Procurement and engineering manager – GESCO SCA – GRUPPO AMADORI Responsabile Acquisti – GOTHA COSMETICS Purchasing manager – GNUTTI CARLO Purchasing manager – GROUPAMA ASSICURAZIONI Procurement Generale – GRUPPO BALLETTA Direttore Acquisti  – GRUPPO CFT Direttore Acquisti – GRUPPO FELTRINELLI Direttore area tecnica procurement servizi generali – HILTI Procurement & Facility manager – ISTITUTO BIOLCHIMICO ITALIANO Purchase manager – IBSA INSTITUT BIOCHIMIQUE SA Senior Global Purchasing Manager – INDUSTRIE DE NORA CPO – INDUSTRIE SALIERI ITALO Sourcing Director – INGLASS Head of Procurement – INFRONT ITALY CPO- JULIAN FASHON Responsabile Acquisti Indiretti – KOMPANY Responsabile Acquisti – KPMG Procurement Manager – LAMIFLEX Purchasing Manager – LATI Indirect procurement buyer –LEROY MERLIN Direzione Acquisti Indiretti – LIDL ITALIA Direttore ufficio acquisti indiretti  – MARRONE GROUP Purchasing Manager – MAXIMA Supply Chain Manager  MICHELIN ITALIANA Purchase manager – MOLINO NICOLI Responsabile Acquisti – – PAMA Responsabile Acquisti –PROMETEON TYRE Group Sourcing Indirect Materials – RETELIT Procurement, General Services & Compliance Director  –RIGANTI Purchase manager – ROCHE DIASGNOSTICS Procurement Manager  SCHLEGEL GIESSE Procurement Manager – SYNLAB Indirect sourcing Manager – SNAM Corporate Services, Executive Vice President – SOLVAY Indirect Procurement Manager – SUPERJET INTERNATIONAL VP Procurement – TEDDY Corporate purchasing manager – TP REFLEX GROUP Central purchasing manager – VALMEX Responsabile Acquisti Indiretti – VALAGRO Buying Associate – Global Service – VETRI SPECIALI Head of Procurement – WHIRLPOOL EUROPE Director of Indirect Procurement

Exhibitor


Agli exhibitor, questo forum propone opportunità concrete, che nascono dalla certezza di incontrare direttamente i responsabili dell’Approvvigionamento aziendale. E con loro, gettare le basi di una futura collaborazione.

Conferenza di apertura


ANDREA PONTREMOLI


CEO, Dallara

QUALE SARÁ IL NUOVO RUOLO DEL PROCUREMENT DOPO IL COVID?

TUTTI I CAMBIAMENTI ALLE PORTE: DALLA RELAZIONE CON IL CLIENTE, ALLA SUPPLY CHAIN, FINO ALLE LINEE DI BUSINESS

Molti dicono che nulla sará piú come prima e forse é vero. Sicuramente le aziende hanno una grande opportunitá, di fermarsi per analizzare lo stato dell’arte e cercare nuovi approcci al mercato. Prima di guardare fuori siamo sicuri di sapere quali siano i valori e i tratti distintivi del nostro business? In questa occasione vedremo come il ridisegno dei Modelli di Business sia diventato una necessità dopo il COVID, si dovranno cambiare i ruoli nelle organizzazioni delle Aziende per garantire la sostenibilità economica, ambientale e quella sociale. La combinazione di velocità e competenza saranno gli elementi distintivi, di questo cambiamento.

Seminari

  • INNOVATION SOURCING STRATEGY: COME GLI ACQUISTI POSSONO SUPPORTARE IL PROCESSO DI INNOVAZIONE

    Le imprese hanno scoperto l'enorme valore che si può ottenere dall’open innovation. Ma per coglierne i benefici è fondamentale capire come procurarsi innovazione dall'esterno della propria organizzazione. La Funzione Acquisti ha un ruolo importante nel...
    MARCO PLANZI

    Ingegnere gestionale, Politecnico di Milano & Leader della practice Open Digital Innovation di P4I

    MARCO PLANZI

    Ingegnere gestionale, Politecnico di Milano & Leader della practice Open Digital Innovation di P4I

    Le imprese hanno scoperto l’enorme valore che si può ottenere dall’open innovation. Ma per coglierne i benefici è fondamentale capire come procurarsi innovazione dall’esterno della propria organizzazione. La Funzione Acquisti ha un ruolo importante nel successo delle progettualità innovative: deve supportare il business nell’approvvigionamento di idee, licenze, brevetti, tecnologie, capacità di sviluppo con modalità coerenti con la rapidità richiesta dall’innovazione e da fornitori che hanno spesso caratteristiche diverse da quelli che sono nel radar della Direzione Acquisti. Nel workshop verranno condivisi i più diffusi modelli di acquisto di innovazione, con ampio spazio al confronto tra i partecipanti.

    MARCO PLANZI

    Ingegnere gestionale al Politecnico di Milano, sono Leader della practice Open Digital Innovation di P4I. Come Advisor ho lavorato con 70 imprese tra le Forbes 2000 aiutandole a dotarsi di una governance dell’innovazione che consenta di intercettare il massimo contributo da tutte le fonti di innovazione sia interne sia esterne. Quando si parla di digitale, sono appassionato di approcci progettuali basati sulla sperimentazione (lean startup, agile, customer development) e che porto nelle imprese con grande entusiasmo.

  • CONTRATTI COMMERCIALI: SIAMO SICURI DI ESSERE TUTELATI?

    MANUALE OPERATIVO PER GLI ADDETTI AI LAVORI

    L'impatto del COVID sui contratti è stato dirompente. Ha infatti fatto emergere in tutta la sua importanza la portata e gli effetti della forza maggiore sui rapporti commerciali tra aziende, aspetto spesso trascurato o relegato...
    ANDREA CUNEO

    Senior associate, LCA STUDIO LEGALE

    ANDREA CUNEO

    Senior associate, LCA STUDIO LEGALE

    L’impatto del COVID sui contratti è stato dirompente. Ha infatti fatto emergere in tutta la sua importanza la portata e gli effetti della forza maggiore sui rapporti commerciali tra aziende, aspetto spesso trascurato o relegato nei contratti ad una clausola di stile priva di una reale efficacia. Partendo da questa esigenza dettata dalla contingenza, il mio intervento in prima battuta approfondirà le conseguenze delle cause di forza maggiore sui contratti, con l’obbiettivo di fornire alcuni spunti sulle possibili soluzioni per risolvere i problemi emersi durante il lockdown e per farsi trovare preparati in caso si verificassero in futuro altre circostanze assimilabili. Passando dal particolare al generale, l’intervento si focalizzerà poi sull’esame delle tematiche contrattuali più ricorrenti in ambito di contrattazione commerciale, nazionale ed internazionale, con l’obbiettivo di fornire gli strumenti minimi di tutela da tenere in considerazione durante le negoziazioni.

    ANDREA CUNEO

    Ho una consolidata esperienza nel diritto commerciale e delle nuove tecnologie e opero principalmente nelle aree della consulenza e del contenzioso. Sono specializzato in particolare nell’ambito dell’e-commerce, della logistica e della contrattualistica internazionale e in tali settori assisto società industriali, aziende del mondo retail, operatori logistici e terminalistici nonché società innovative e creative, coniugando la mia formazione nel diritto commerciale, marittimo e dei trasporti all’expertise nel settore digital.

    Workshops

    • SMART WORKING, LAVORO AGILE, MOBILE WORKING: COME CAMBIA IL FLUSSO DEL LAVORO?

      ORIENTAMENTO E MOTIVAZIONE NELLO SMART WORKING

      Molti di noi, gli scorsi anni, ambivano a lavorare almeno qualche giorno in smart working. In questi mesi ci siamo ritrovati a farlo tutti i giorni, call dopo call, videochiamata dopo videochiamata. Team che lavoravano...
      LOREDANA PULVIRENTI

      Indirect Purchasing Manager, JULIAN FASHION SRL

      LOREDANA PULVIRENTI

      Indirect Purchasing Manager, JULIAN FASHION SRL

      Molti di noi, gli scorsi anni, ambivano a lavorare almeno qualche giorno in smart working. In questi mesi ci siamo ritrovati a farlo tutti i giorni, call dopo call, videochiamata dopo videochiamata. Team che lavoravano gomito a gomito si sono ritrovati distanti per mesi. L’impressione generale è che sia andato tutto bene, che il lavoro non ne abbia risentito. Ma cosa vuol dire smart working? Confonderlo con il telelavoro è dannoso e i rapporti professionali vanno rivisti per valorizzarli al massimo. In quest’aula cercheremo di capire come motivare al meglio il nostro team e come non perdere noi per primi la bussola.

      LOREDANA PULVIRENTI

      È una Coach professionista e ricopre il duplice ruolo di Indirect Purchasing Manager e Hr Generalist in Julian Fashion. Questa doppia anima le ha permesso di sviluppare, negli ultimi anni, competenze sia in ambito commerciale che di gestione delle risorse umane, scoprendo una combo strategica al fine del raggiungimento di target connessi ai risultati aziendali. Abbandonata la sfera amministrativa contabile, considerata una comfort zone professionale, si è messa in gioco, trasformando il proprio lavoro in una sfida quotidiana con se stessa. Professionalità, grinta e autenticità i punti di forza che la caratterizzano e che insieme a una forte determinazione hanno contribuito alla sua crescita manageriale e a sviluppare nel tempo la capacità di porsi sempre nuovi e più sfidanti traguardi.

    • LA DIVERSIFICAZIONE DEL BUSINESS ATTRAVERSO LA CONVERSIONE E L’AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA: MODA E MASCHERINE MIROGLIO

      Il racconto di un progetto nato da un’iniziativa a sfondo sociale e basato su reali necessità. Un’intera azienda si è messa al lavoro con rapidità e velocità unendo esperienza e tecnologia, competenze e professioni in...
      STEFANO MULASSO

      Responsabile Business Unit M360, Miroglio Group

      STEFANO MULASSO

      Responsabile Business Unit M360, Miroglio Group

      Il racconto di un progetto nato da un’iniziativa a sfondo sociale e basato su reali necessità. Un’intera azienda si è messa al lavoro con rapidità e velocità unendo esperienza e tecnologia, competenze e professioni in tutta la filiera. Cosa vuol dire convertire uno stabilimento produttivo? Quali criticità sono state affrontate, dalla divisione del lavoro alla formazione del personale? Quali opportunità ha portato? Rifletteremo insieme su come l’attualità possa imporre la reinterpretazione delle aziende e sul valore aggiunto e i benefici di ritorno che ne derivano.

      STEFANO MULASSO

      Lavora nel settore del fashion e del tessile da oltre 15 anni. Ha maturato significative esperienze professionali nelle aziende del Gruppo Miroglio nelle aree tecnico-modellistiche, logistiche e produttive assumendo ruoli di sempre maggior responsabilità fino a diventare Supply Chain Director. Da gennaio 2019 segue il progetto M360 che affianca alla produzione di tessuti stampati anche la possibilità di realizzare il capo finito con soluzioni innovative, moderni criteri di efficienza e di impatto ambientale sostenibile.

    • L’UFFICIO ACQUISTI DA ZERO: COME STRUTTURARLO E VALORIZZARE LE COMPETENZE PREESISTENTI

      Chi di noi non si è trovato da nuovo responsabile Acquisti a dover valutare le competenze del Team ed il modello organizzativo esistente? Quanto è fondamentale farlo in relazione al rinnovamento del business richiesto all'Azienda...
      UGO FLUMIAN

      Group Purchasing Director, INglass Spa

      UGO FLUMIAN

      Group Purchasing Director, INglass Spa

      Chi di noi non si è trovato da nuovo responsabile Acquisti a dover valutare le competenze del Team ed il modello organizzativo esistente? Quanto è fondamentale farlo in relazione al rinnovamento del business richiesto all’Azienda per far fronte alle sollecitazioni del proprio mercato di riferimento? La sfida principale è riuscire a raggiungere gli obiettivi Aziendali valorizzando il capitale umano sia da un punto di vista motivazionale che di skills specifiche, trasferendo il proprio contributo personale, che diventa esso stesso oggetto di valutazione del manager da parte dell’Azienda. Ci confronteremo assieme sulle “best practices” per adattare l’organizzazione Acquisti, dalla scelta della risorsa più idonea per ciascuna area, al bilanciamento delle competenze e alla mitigazione degli effetti del turnover dei collaboratori.

      UGO FLUMIAN

      Laureato in Ingegneria Industriale all’Università di Udine, da oltre 15 anni si occupa di Acquisti maturando esperienze di responsabilità crescente in Aziende italiane ed estere leaders nel loro settore di appartenenza. Attento al confronto con colleghi che affrontano temi comuni, ritiene la formazione e la gestione del Team il fattore più complesso per un manager della funzione Acquisti, determinante non solo per gli obiettivi aziendali ma anche per la propria crescita professionale ed umana.

    • MINIMA SPESA MASSIMA RESA

      LA NEGOZIAZIONE AI TEMPI DELLA CRISI ECONOMICA

      Quando la negoziazione si fa dura, i duri iniziano a negoziare… Ormai non ha più senso parlare di crisi, perché ciclicamente e con frequenze crescenti si passa da uno scenario economico turbato all’altro. Diventa dunque...
      VITO CINQUE

      Corporate Purchasing Director, GRUPPO BALLETTA SRL

      VITO CINQUE

      Corporate Purchasing Director, GRUPPO BALLETTA SRL

      Quando la negoziazione si fa dura, i duri iniziano a negoziare… Ormai non ha più senso parlare di crisi, perché ciclicamente e con frequenze crescenti si passa da uno scenario economico turbato all’altro. Diventa dunque strategico saper gestire gli acquisti e le negoziazioni in un contesto mutevole e complesso, in cui sempre più spesso ci si trova a fronteggiare tagli al budget disponibile. È proprio in simili circostanze che occorre dar fondo a tutte le proprie capacità negoziali, al fine di poter contribuire all’indispensabile creazione della catena del valore, partendo già dai primi step del processo di approvvigionamento. Ci confronteremo pertanto sulle possibili strategie e tecniche negoziali che contribuiscono a creare valore, un aspetto che negli attuali contesti socio-economici può diventare il trigger in grado di attivare un circolo virtuoso per l’intera azienda.

      VITO CINQUE

      Dopo aver conseguito, a pieni voti, la laurea in Ingegneria Gestionale, ho iniziato il mio percorso professionale prima in ambito consulenziale, per poi passare all’industria presso il Gruppo De Nigris, con ruoli e responsabilità crescenti. Attualmente ricopro il ruolo di Corporate Purchasing Director presso il Gruppo Balletta, consolidata e primaria realtà operante sia nel canale industria che nel retail, food e no food. Tale percorso mi ha consentito, e mi permette tutt’ora, di avere una visione trasversale dei mercati, sia in acquisto che in vendita, quindi con accesso a informazioni fondamentali per poter fare valutazioni strategiche sugli approvvigionamenti e sull’intera gestione degli stessi. Curiosità, passione per i viaggi e per la lettura affiancano e accrescono le esperienze professionali, creando combinazioni indispensabili per un approccio critico e consapevole nel mondo del procurement.

    • LA RI-VALUTAZIONE DEI FORNITORI NEL POST COVID: MARGINALITÀ, EFFICIENZA E SOLIDARIETÀ

      IN UN CONFRONTO CON TOP MANAGER DEGLI ACQUISTI ABBIAMO ANALIZZATO I PERCORSI IDEALI PER MANTENERE IL CONTROLLO DELLA SITUAZIONE

      L'interruzione della filiera di fornitura è tra i maggiori danni che un'azienda potrebbe affrontare. Come fare per ridurre al minimo questo rischio? Quali metodologie e criteri siamo chiamati ad attivare per evitare il collasso? Faremo...
      BRUNO BRULLI

      Founder, 2G & Partners

      BRUNO BRULLI

      Founder, 2G & Partners

      L’interruzione della filiera di fornitura è tra i maggiori danni che un’azienda potrebbe affrontare. Come fare per ridurre al minimo questo rischio? Quali metodologie e criteri siamo chiamati ad attivare per evitare il collasso? Faremo una simulazione di cosa potrebbe accadere, individuando i punti cardine per una corretta prosecuzione dei rapporti con il fornitore, salvaguardando l’efficienza e la marginalità, senza dimenticare il principio di solidarietà che dalla scorsa primavera ci ha fatto capire i veri valori dell’imprenditoria e della collaborazione. Ridisegnare le schede fornitori, inserendo nuovi ingredienti che fino ad oggi abbiamo sempre considerato statici e di routine, applicare nuove metodologie di monitoraggio sullo stato di salute organizzative dell’azienda, individuare i reali punti di rischio qualora non siano state prese in considerazione modalità di salvaguardia per la continuità operativa. Praticamente, cambiare il modo di vedere il fornitore, soggetto indispensabile per la nostra continuità.

      BRUNO BRULLI

      Le esperienze imprenditoriali maturate in 25 anni mi hanno permesso di vivere l’Azienda a tutto tondo, con particolare dedizione alla crescita professionale delle Risorse ed il coinvolgimento delle stesse in progetti ambiziosi ed innovativi. Dalla distribuzione industriale sono passato ai servizi innovativi nel campo del Procurement Outsourcing. Come Procurement Trainer propongo percorsi formativi per l’Area Procurement, con una fase preliminare dal Cliente per analizzare quali sono le attività con maggiori criticità, predisponendo percorsi mirati al fine di ottimizzare le performance. Come Procurement Consultant propongo il coinvolgimento dell’area acquisti nella filiera produttiva, applicando nozioni innovative in ambito negoziazione e la valutazione dei Fornitori con ottica strategica. Ho sempre messo, e continuo a mettere, passione in quello che faccio. Ciò che ho imparato e continuo ad imparare non voglio che resti nella mia mente, ma vada a chi necessita di nozioni innovative ed appaganti, in termini professionali e non solo.

      Exhibitor Corner

      • I PAGAMENTI DIGITALI AL SERVIZIO DEL PROCUREMENT

        OTTIMIZZAZIONE DEL CAPITALE CIRCOLANTE, LA SOLUZIONE NEXI PER LE AZIENDE

        Oggi le aziende hanno sempre più bisogno di gestioni semplici e intuitive, di soluzioni che abbiano l’obiettivo di esaltare il ruolo delle imprese all’interno dell’intera filiera. La Corporate Pay di Nexi è la carta di...
        SONIA BAZZONI

        Sales Team Leader Nord Italy - Cards Sales & Partnerships, Nexi

        SONIA BAZZONI

        Sales Team Leader Nord Italy - Cards Sales & Partnerships, Nexi

        Oggi le aziende hanno sempre più bisogno di gestioni semplici e intuitive, di soluzioni che abbiano l’obiettivo di esaltare il ruolo delle imprese all’interno dell’intera filiera. La Corporate Pay di Nexi è la carta di credito virtuale che permette alle aziende di pagare i propri fornitori in modo semplice e digitale. Attraverso il miglioramento dei flussi di cassa, consente alle imprese di ottimizzare il capitale circolante, con il risultato di una riduzione delle spese amministrative e snellimento delle procedure organizzative.

        SONIA BAZZONI

        Oltre 15 anni di esperienza in ambito servizi B2B: inizia la sua esperienza lavorativa in Microsoft Italia e successivamente nella filiale tedesca. Nel 2014 entra in American express dapprima come Sales Manager B2B nella divisione Merchant e successivamente come Team Manager per il segmento Commercial Payments. Dopo un’esperienza in Metlife come responsabile new business, entra in Nexi come Sales Team Leader per il nord Italia per il segmento corporate.

      • THEPROCUREMEN-TIPIEM / OBIETTIVI CONCRETI E MISURABILI NON PIÙ PROCRASTINABILI

        DAL CATEGORY MANAGEMENT AI DIGITAL ASSET, A SUPPORTO DELLA FUNZIONE ACQUISTI

        TIPIEM affianca le aziende offrendo un supporto alle Direzioni Acquisti con un servizio di Category Management a supporto della funzione acquisti, realizzato grazie al nostro network di Senior Category Specialist. Offriamo specifiche competenze nei vari...
        VITTORIO GIANNECCHINI

        Board Member, THEPROCUREMEN Srl

        VITTORIO GIANNECCHINI

        Board Member, THEPROCUREMEN Srl

        TIPIEM affianca le aziende offrendo un supporto alle Direzioni Acquisti con un servizio di Category Management a supporto della funzione acquisti, realizzato grazie al nostro network di Senior Category Specialist. Offriamo specifiche competenze nei vari verticali di categoria, consentendo la condivisione di scenari e applicazione di approcci evolutivi con un supporto professionale a tutte le società anche a quelle che per dimensioni e struttura non hanno al loro interno dipartimenti di R&D verso gli approvvigionamenti. Cerchiamo di portare massimo efficientamento sia in termini di risultati condivisi col nostro cliente, sia in termini di fornitura del servizio. Tramite un “benchmark” iniziale riusciamo a capire il vero posizionamento della fornitura sul mercato e suggerire il nostro intervento/piano d’azione al fine di ottenere gli obiettivi stabiliti. Utilizziamo laddove richiesto la nostra piattaforma NiumActive, la quale consente di strutturare l’approvvigionamento dalla documentazione a supporto, alla negoziazione finale per stabilire il fornitore migliore in termini qualità/prezzo.

        VITTORIO GIANNECCHINI

        Board member and cofounder TIPIEM, una carriera professionale sviluppata nella gestione delle aree del Marketing e Commerciale in multinazionali dell’elettronica di consume (Alpine Kenwood) successivamente in PIONEER ELECTRONICS ricoprendo il ruolo di General Manager Consumer Division. Dopo un master presso la Berkeley University di San Francisco, nel 2000 assume il ruolo di Managing Director e Board Member di SINT Group spa sino al 2015, si occupa delle acquisizioni e della gestione delle società europee che entrano a far parte del Gruppo SINT, in Belgio con TNC BE, in Germania con Sint Germany AG e in Francia con SINT France. Nel 2017 nasce THEPROCUREMEN-TIPIEM , nel ruolo di CEO gestisce e coordina la start-up della società con lo scopo di proporre al mercato una consulenza operativa verso la gestione degli acquisti attraverso un network di Senior Category specialist e una piattaforma Digitale Niuma Active.

      • TECNOLOGIE INNOVATIVE PER UNA NUOVA GENERAZIONE DI DIGITAL PROCUREMENT

        La digitalizzazione è solo il primo passo di un lungo viaggio che nei prossimi anni vedrà il ruolo del Procurement crescere verso una dimensione sempre più strategica. Il potere cognitivo dell'Artificial Intelligence e dell'apprendimento automatico...
        GIAMPIERO VOLPI

        Strategic Business Analyst, Niuma srl

        GIAMPIERO VOLPI

        Strategic Business Analyst, Niuma srl

        La digitalizzazione è solo il primo passo di un lungo viaggio che nei prossimi anni vedrà il ruolo del Procurement crescere verso una dimensione sempre più strategica. Il potere cognitivo dell’Artificial Intelligence e dell’apprendimento automatico (applicati principalmente nell’ambito della Spend Analysis e del Risk Management), l’infallibile memoria della Blockchain, l’abilità intuitiva dell’Internet of Things rappresentano importanti opportunità e sfide significative per i Responsabili degli Uffici Acquisti. Nuove tecnologie potenzialmente trasformative da sole, ma esponenzialmente più potenti e rivoluzionarie se combinate. La digitalizzazione del Procurement è diventata quindi una costante imprescindibile, una priorità assoluta per tutte le aziende di medie e grandi dimensioni. Coloro che ora restano indietro si ritroveranno con un gap insormontabile da colmare. Immaginare una nuova generazione di Smart Procurement non è utopia: il futuro è già qui con un “imperativo digitale” ben chiaro. Scopri con noi le nuove e vaste opportunità che queste Tecnologie ci offrono e inizia la trasformazione.

        GIAMPIERO VOLPI

        Laureato in Matematica all’Università di Pavia e ricercatore di modellistica matematica presso il CNR per quattro anni. Per oltre trenta anni ha maturato la sua esperienza nella società IBM. Inizialmente nell’area della Ricerca e Sviluppo come ricercatore, responsabile di unità di ricerca, responsabile del Centro Europeo IBM per il Calcolo Scientifico e Tecnico (supercomputing). Successivamente ha assunto la responsabilità, prima di Direttore Generale del Consorzio Archimede (Catania), poi di strutture commerciali dedicate alla progettazione e realizzazione di servizi di consulenza e di soluzioni su scala internazionale. Dopo due anni di collaborazione con il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione sul tema della dematerializzazione di processi amministrativi e gestionali, collabora con la società Niuma alla definizione e progettazione di prodotti informatici innovativi di e-procurement. Autore di oltre 60 pubblicazioni, tra le quali numerosi articoli sulle riviste di settore nell’area dell’e-procurement.

        Soft Skills

        • LE ZONE CIECHE DELLA MENTE: COLTIVARE LE PROPRIE CAPACITÀ DI VALUTAZIONE E DECISIONE

          La possibilità di costruire un ambiente di lavoro in continua evoluzione è fondata sulla capacità di generare nel gruppo la disponibilità a riconoscere i propri automatismi nel valutare situazioni e prendere decisioni. Affidarsi a modalità...
          ALESSANDRA PANACCIONE

          Psicologa, partner e responsabile commerciale di HXO (Humanities invetriX Opera)

          FRANCESCA SOLLAZZO

          Psicologa e senior consultant di HXO (Humanities invetriX Opera)

          ALESSANDRA PANACCIONE

          Psicologa, partner e responsabile commerciale di HXO (Humanities invetriX Opera)

          FRANCESCA SOLLAZZO

          Psicologa e senior consultant di HXO (Humanities invetriX Opera)

          La possibilità di costruire un ambiente di lavoro in continua evoluzione è fondata sulla capacità di generare nel gruppo la disponibilità a riconoscere i propri automatismi nel valutare situazioni e prendere decisioni. Affidarsi a modalità consolidate di rappresentazione della realtà blocca la possibilità di valutazione e decisione efficaci e inibisce l’ariosità del pensiero. Il seminario accompagna i partecipanti a riconoscere i bias cognitivi e a identificare le modalità per diffondere entro il proprio team l’orientamento all’esplorazione e alla conoscenza. Sono esplorati quattro nidi di bias: analisi, azione, relazione, intuizione.

          ALESSANDRA PANACCIONE

          Psicologa, partner e responsabile commerciale di HXO (www.hxo.it), si occupa di change management e innovazione, sviluppo organizzativo, formazione manageriale e coaching. Attratta dalle sfide, ama generare nuove idee e condividere il suo lungo percorso in consulenza, collaborando con passione con Clienti e Colleghi di primaria qualità nel panorama nazionale e internazionale.

          FRANCESCA SOLLAZZO

          Psicologa, senior consultant HXO, si occupa di sviluppo organizzativo, formazione comportamentale e manageriale e coaching. Lavora con dedizione, generosità e passione nella progettazione e realizzazione di progetti ed eventi per promuovere l’evoluzione continua delle persone e dei gruppi.

        • IL MANAGER GENERATIVO

          Ogni manager ha una doppia anima, quella del manager produttivo, che guida il risultato e dà struttura alla persone per garantire realizzatività. E quella del manager generativo, che nel presidiare l’agire, il fare, ha lo...
          FRANCESCA SOLLAZZO

          Psicologa e senior consultant di HXO (Humanities invetriX Opera)

          FRANCESCA SOLLAZZO

          Psicologa e senior consultant di HXO (Humanities invetriX Opera)

          Ogni manager ha una doppia anima, quella del manager produttivo, che guida il risultato e dà struttura alla persone per garantire realizzatività. E quella del manager generativo, che nel presidiare l’agire, il fare, ha lo sguardo al dopo, al costruire ora le premesse su cui il ritorno a una diversa e rinnovata quotidianità si fonderà. Essere un manager produttivo è un grande valore perché garantisce il risultato e fa percepire che l’organizzazione non è alla deriva. Tuttavia oggi solo questo non basta più. Le persone che guidiamo e coordiniamo hanno fatto i conti col carattere illusorio di quanto davano per scontato, hanno bisogno di essere guidate nel costruire un nuovo senso di sé, un nuovo senso di appartenenza, un nuovo modo di approcciarsi al lavoro. E hanno bisogno di sentirsi parte di un contesto lavorativo rinnovato, in cui non c’è una tensione a ristabilire un ordine noto, ma un desiderio diffuso di reinventarsi e disegnare diversi modi di interpretare i ruoli e gli obiettivi.

          FRANCESCA SOLLAZZO

          Psicologa, senior consultant HXO, si occupa di sviluppo organizzativo, formazione comportamentale e manageriale e coaching. Lavora con dedizione, generosità e passione nella progettazione e realizzazione di progetti ed eventi per promuovere l’evoluzione continua delle persone e dei gruppi.

        • UN PROBLEMA, 100 SOLUZIONI

          Le persone sono una fonte inesauribile di soluzioni. Il metodo proposto sviluppa il problem solving cooperativo, un moltiplicatore di vie d’uscita. L’esperienza condivisa velocizza la risoluzione, diminuisce l’errore e intercetta strategie sperimentate da ripetere. Vogliamo...
          ALESSANDRA PANACCIONE

          Psicologa, partner e responsabile commerciale di HXO (Humanities invetriX Opera)

          ALESSANDRA PANACCIONE

          Psicologa, partner e responsabile commerciale di HXO (Humanities invetriX Opera)

          Le persone sono una fonte inesauribile di soluzioni. Il metodo proposto sviluppa il problem solving cooperativo, un moltiplicatore di vie d’uscita. L’esperienza condivisa velocizza la risoluzione, diminuisce l’errore e intercetta strategie sperimentate da ripetere. Vogliamo scardinare la convinzione limitante del problem solving come competenza individuale anziché sociale. È nella dimensione comunitaria che l’umanità ha sviluppato la capacità di adattamento all’ambiente, una ricerca di sguardi diversi a problemi simili, un meraviglioso mosaico di colpi di fortuna e lampi di genio risolutore. Troviamo insieme una nuova consapevolezza del patrimonio che ci circonda.

          ALESSANDRA PANACCIONE

          Psicologa, partner e responsabile commerciale di HXO (www.hxo.it), si occupa di change management e innovazione, sviluppo organizzativo, formazione manageriale e coaching. Attratta dalle sfide, ama generare nuove idee e condividere il suo lungo percorso in consulenza, collaborando con passione con Clienti e Colleghi di primaria qualità nel panorama nazionale e internazionale.

          Attività Extra

          • MORNING YOGA..

            PER INIZIARE MEGLIO LA TUA GIORNATA

            Un approccio semplice allo yoga, semplici ed efficaci “asane” per riattivare il corpo al risveglio e che ti aiuteranno ad iniziare la giornata nel miglior modo possibile. Fare yoga al mattino ti aiuterà ad attivare...
            JULIA CARLINI

            Insegnante di Yoga

            JULIA CARLINI

            Insegnante di Yoga

            Un approccio semplice allo yoga, semplici ed efficaci “asane” per riattivare il corpo al risveglio e che ti aiuteranno ad iniziare la giornata nel miglior modo possibile. Fare yoga al mattino ti aiuterà ad attivare il corpo, allungare i muscoli ed acquistare elasticità. È un ottimo strumento per eliminare lo stress, l’ansia o i pensieri negativi. Per iniziare ogni giorno con ottimismo e buon umore. Prenditi cura di te, rilassando la tua mente e iniziando la tua giornata piena di energia!

            JULIA CARLINI

            Dopo essermi specializzata come insegnante di yoga in India, ho intrapreso la mia carriera collaborando con alcune scuole in Italia. Mi sono occupata soprattutto dell’organizzazione dei corsi di yoga per adulti e delle lezioni rivolte sia a principianti che ad esperti. I numerosi workshop, corsi di approfondimento e lezioni hanno sviluppato una particolare sensibilità nel comprendere meglio le esigenze dei miei allievi.

          • 6 IN MOVIMENTO!

            APPASSIONARSI ALLA CORSA O AL CAMMINO È FACILE...SE SAI COME FARE!

            La recente esperienza pandemica ci ha ricordato l’importanza della salute e di quanto uno stile di vita sano possa non solo favorire maggiore benessere, ma anche rafforzare le nostre difese naturali. Correre o camminare regolarmente...
            ANDREA GIOCONDI

            Campione olimpico e primatista del mezzofondo

            MAX MONACO

            Life e motivational coach

            ANDREA GIOCONDI

            Campione olimpico e primatista del mezzofondo

            MAX MONACO

            Life e motivational coach

            La recente esperienza pandemica ci ha ricordato l’importanza della salute e di quanto uno stile di vita sano possa non solo favorire maggiore benessere, ma anche rafforzare le nostre difese naturali. Correre o camminare regolarmente rappresentano per milioni di persone una sana e piacevole abitudine. Eppure, pur desiderando essere attivi, la maggior parte di noi non riesce a cambiare abitudini. Partecipa al workshop motivazionale «6 in movimento» e scoprirai come riuscire a iniziare e continuare con piacere e in più riceverai alcune pillole fondamentali sulla nutrizione. Il workshop è tenuto da Max Monaco e Andrea Giocondi, rispettivamente mental coach e preparatore tecnico della cantante e campionessa paralimpica Annalisa Minetti. A tutti i partecipanti in omaggio il «Personal ActivationBook®» e la possibilità di fare un primo breve allenamento con Max e Andrea la mattina successiva al workshop. Sono oltre 20.000 ad oggi le persone “ex sedentarie” che Max e Andrea hanno già avviato al cammino o alla corsa.

            Metti in valigia le tue scarpe da jogging, se non lo fai potresti pentirtene!

            ANDREA GIOCONDI

            Campione olimpico e primatista del mezzofondo. Vincitore del Golden Gala 1995. Dottore in scienze motorie, tecnico nazionale di atletica leggera e preparatore atletico della Federazione Italiana Arbitri. Medaglia d’argento al valore sportivo. Coach tecnico e atleta guida del Comitato Paralimpico. Ha personalmente allenato e accompagnato la cantante non vedente Annalisa Minetti a vincere la medaglia olimpica alle paraolimpiadi di Londra. È direttore sportivo Top Runners della Maratona di Roma.

            MAX MONACO

            Life e motivational coach, master trainer in PNL. Collaboratore scientifico dell’Università Roma 3 e Tor Vergata. Coach e formatore di grandi aziende italiane e internazionali. Dal 2014 ha aiutato oltre 20.000 persone sedentarie ad attivarsi e migliorare lo stile di vita in modo duraturo. Tra le persone che ha seguito con attività di mental coaching, merita una citazione la cantante e campionessa paralimpica Annalisa Minetti. È stato un ultramaratoneta ed ha un passato come venditore e top manager di importanti multinazionali.

            Vuoi partecipare?


            Compila il modulo per conoscere le esclusive condizioni di partecipazioni al forum ed essere ricontattato.
            Se preferisci, chiamaci allo 02 312009.

            Come ci hai conosciuto?
            LinkedInFacebookBanner su internetGiornali / RivistePassaparolaNewsletter / Email RichmondAltro

            Location


            Simbolo della Dolce Vita e luogo dell’immaginario felliniano, il Grand Hotel di Rimini ha un posto nella leggenda. Vanta una storia centenaria: dal 1908, è la quinta ideale di uno spettacolo caleidoscopico con i suoi saloni storici e le nuove, modernissime zone relax.

            Rivivi l’edizione del 2019


            Ecco cosa è successo