DIGITAL COMMUNICATION FORUM 2019

PROGRAMMA CONFERENZE E RELATORI

CONFERENZA D’APERTURA

Somi Arian

Millennial Engagement Specialist and LinkedIn Top Voice

MILLENNIAL DISRUPTION

WHAT IT IS & HOW TO AVOID IT KILLING YOUR BRAND

IN THE DIGITAL ERA

Today, Millennials are the largest generation since WWII, surpassing the Baby Boomers in numbers. This generation will soon have more combined purchasing power than any other generation in history – making them of utmost importance to companies.

Somi Arian, Millennial Engagement Specialist and LinkedIn Top Voice, will explore key findings from the renowned research documentary, “The Millennial Disruption”. The documentary sheds light on how market and behaviours are changing, why so many businesses are failing and how the survival of legacy brands comes down to engaging the millennial demographic.

You will learn:

– How millennials differ from previous generations

– 10 factors to consider when bridging the gap between brands and millennials

– Millennial marketing trends all industries need to be aware of

– How to ensure your marketing messages truly connect and engage

 

UCCIDERE IL TUO BRAND NELL’ERA DIGITALE: DI COSA SI TRATTA
E COME EVITARLO

Oggi i Millennias sono la generazione più numerosa che si sia vista dopo la II Guerra Mondiale, superando anche i Baby Boomers. A breve avranno anche un potere d’acquisto superiore a quello di ogni altra generazione nella storia e questo li rende importantissimi per il mercato.

Somi Arian, Millennial Engagement Specialist and LinkedIn Top Voice, condividerà i principali risultati del suo documentario “”The Millennial Disruption”, che mette in luce come il mercato e i comportamenti stiano cambiando, perché siano così numerosi i business che stanno scomparendo, e come i brand sopravvissuti debbano scendere in campo per creare engagement con questo target.

Ascoltandola imparerai:
– In quali aspetti i Millennials si differenziano dalle precedenti generazioni
– I 10 fattori da tenere in considerazione per colmare il divario fra brand e millennials
– I marketing trend dei Millennials che tutti i settori devono conoscere
– Come assicurarsi che il messaggio crei un reale contatto e coinvolgimento

SEMINARI

COME ADEGUARSI AL GDPR RISPARMIANDO

POCHE SEMPLICI REGOLE PER ESSERE COMPLIANT AL REGOLAMENTO EUROPEO

Adeguare la propria azienda al GDPR risparmiando sul budget è possibile e bastano pochi semplici accorgimenti.

Vedremo come rendere compliant alla nuova normativa il sito aziendale e il banner dei cookie, la pagina Facebook e la presenza sui social network.

Studieremo la strategia per creare campagne di advertising che non violino la normativa privacy. Pixel di Facebook, cookie, newsletter e richiesta di consenso non avranno più segreti

Federica De Stefani

Avvocato presso Studio Legale MD

COME TRASFORMARE I BIG DATA IN DECISIONI

I DATI PRESENTI IN RETE COME VANTAGGIO COMPETITIVO

I Big Data costituiscono una grande opportunità di business: attorno ad essi possono essere ripensati i criteri di predittività delle vendite, piuttosto che di ciclo di vita del cliente in termini di Loyalty. Considerare il dato come una risorsa è il punto di partenza per avviare il percorso della digital transformation. Vedremo come sia possibile identificare la domanda di mercato, conoscere i bisogni dei clienti su un determinato prodotto, servizio, bisogno. La lavorazione di questi dati fornisce una fotografia molto accurata delle esigenze ed una innegabile bussola per lo sviluppo di nuovi prodotti o servizi. Anche i dati presenti sui social network posso aiutare le aziende a fare business: fondamentale diventa, quindi, la Social Networking Analysis con tutte le sue derivate, come la Community Detection e la Text Mining Analysis. Vedremo come sia possibile avviare un nuovo business piuttosto che analizzare la propria audience. I ratios da considerare sono diversi rispetto a quelli a cui siamo abituati: conoscerli permette di accedere ad un nuovo alfabeto.

Camillo Di Tullio

Docente presso CUOA Business School

DAI DATI ALL’AUTOMATION: IL DIGITALE PER LE AZIENDE B2B (MA ANCHE PER LE B2C!)

METODO E GESTIONE STRATEGICA DELLE DIVERSE ATTIVITÀ DI DIGITAL MARKETING

Il mercato è pieno di case history B2C, ma cosa succede nel mercato B2B? Grazie alle opportunità offerte dai dati a disposizione e dalla marketing automation, oggi è possibile per queste aziende comunicare direttamente con i prospect più caldi. In questa sessione vedremo come costruire una strategia integrata di digital marketing che presenti tutti gli strumenti chiave (sito web, SEO, ads, social, email, etc) per arrivare ad una comunicazione personalizzata e più efficace grazie anche all’utilizzo di sistemi di marketing automation (utile anche per le aziende B2C che possono prendere ispirazione da un vero approccio data driven).

Francesco De Nobili

TESTIMONIANZE

Tommaso Chiesa

Head of Digital and CVM di The Space Cinema

LA DIGITALIZZAZIONE DEL CINEMA

COME UN MERCATO MATURO COME QUELLO DEL CINEMA STA CAMBIANDO PROPONENDO ESPERIENZE DIGITALI INGAGGIANTI E ILLIMITATE PER I CLIENTI

Durante l’ultimo anno, la digitalizzazione in The Space Cinema si è estesa a tutte le aree dell’azienda, dal marketing alla programmazione, alle operations. Il digitale gioca una partita importante perché è una delle chiavi per il cambiamento. La vera novità è stato il mutamento di prospettiva, dal gestire un mercato prodotto-centrico, dove i prodotti sono i film, al gestire un mercato in cui il cliente è al centro. Tramite l’introduzione di una nuova APP, di un chatbot, di un nuovo sistema di Analisi e profilazione dei clienti e del Social Listening, abbiamo cominciato a osservare il nostro cliente, a chiedere feedback, ad analizzarne il comportamento, le caratteristiche e le preferenze, in modo sicuro e nel pieno rispetto delle regolamentazioni sulla privacy e gdpr, per rispondere in modo efficace e personalizzato alle sue richieste. Questo cambiamento è stato decisivo per tutta la strategia aziendale e sarà l’elemento guida per i prossimi anni.

Davide Pagani

Head of Digital di MV Agusta Motor SpA

DIGITAL TRANSFORMATION E CLIENTE 4.0: PROGETTARE NUOVE STRATEGIE DI INTERAZIONE DIGITALE

IL NUOVO PARADIGMA UTENTE-AMBASCIATORE DEL BRAND

Il nuovo paradigma utente-ambasciatore del brand: progettare nuove strategie di interazione digitale B2B e B2C in un ambiente coordinato in cui vendite, service e marketing collaborano e cooperano per un obiettivo comune. Rompere le barriere interne utilizzando la digital transformation: implementare ogni singolo sistema cucito appositamente per ogni funzione aziendale così da rendere ogni ufficio di supporto agli altri. Non solo un cambio di strumenti, ma di visione delle relazioni interne ed esterne. In questa sessione analizzeremo gli aspetti tecnici, formativi ed economici di questo cambio di paradigma.

Ada Andrea Baldovin

Ragazza B.LIVE, Fondazione Near Onlus

DA IDEE BIZZARRE A BEST SELLER, PASSANDO PER LA RESPONSABILITÁ SOCIALE D’IMPRESA

UN PRODOTTO NON NASCE SOLO DAL CAPITALE INVESTITO, MA DALLE IDEE DELLE PERSONE CHE CI SONO DIETRO

Il nostro modo di pensare è influenzato dalla nostra storia. Delle volte occorre fare molta esperienza prima di elaborare un determinato pensiero o per dar vita ad un’idea geniale, altre volte serve semplicemente cambiare la posizione che si ha alla scrivania o, ancora, un’idea folle parte da un banale dialogo. B.LIVE negli ultimi anni, specialmente durante i forum, ha avuto modo di dialogare molto e da piccole, bizzarre, idee iniziali si sono venute a creare collaborazioni vere e redditizie per le aziende con cui siamo venuti in contatto. Prodotti Best Seller nati dalla fantasia dei ragazzi e dalla grande capacità dei professionisti che ci hanno creduto. I ragazzi coinvolti nei progetti hanno avuto modo di comprendere meglio un mestiere e di farne tesoro, mentre le aziende si sono aperte a nuovi modi di pensare fuori dagli schemi, associando aspetti molto tecnici a proposte innovative. Cosa ha spinto questa creatività? Cosa ha spinto le aziende ad investire su queste idee? Qual è stato il ricavato? In questo workshop vi mostreremo dati concreti e risultati brillanti ottenuti grazie a queste sinergie senza soffermarci sui tecnicismi, ma andando ad analizzare i rapporti umani e la nascita delle idee alla base dei fini economici, perché un prodotto non nasce solo dal capitale investito, ma dalle idee e dai valori delle persone che ci sono dietro.

Alessandra Parrino

Ragazza B.LIVE, Fondazione Near Onlus

Veronica Civiero

Esperta di influencers e Social Media

INFLUENCER MARKETING E SOCIAL COMMERCE: QUAL È IL VERO IMPATTO

DEL MERCATO DIGITALE?

In un mondo in cui l’investimento in influencer marketing aumenta in mondo esponenziale e le piattaforme social sono sempre più vicine al mondo Commerce, capiremo l’interazione tra le due e come la prima leva può influenzare la seconda; mostreremo come attivare influencer efficaci e come verificarne i risultati sulle vendite. Analizzeremo poi il ruolo dei contenuti in campo influencer marketing e social network: quali sono i contenuti che funzionano di più e quali sono le loro caratteristiche? Com’è possibile conoscerli a priori? Quali sono i KPIs e le metodologie di analisi che le aziende dovrebbero utilizzare per attuare strategie di digital marketing con influencer performanti e contenuti efficaci?

Marta Donati

Digital Acceleration Team Lead di Nestlé Italia

UN MODELLO DI TRASFORMAZIONE DIGITALE: NESTLÉ E IL DIGITAL ACCELERATION TEAM

Accelerare la Trasformazione Digitale in area Marketing e Sales incubando nuove competenze e co-creando progetti digitali insieme ai business: è questo il ruolo del Digital Acceleration Team. Nato nel 2012 per colmare i gap di competenze digitali all’interno di un’organizzazione complessa con più di 300.000 dipendenti in tutto il mondo, il DAT è stato scalato in diversi Mercati di cui quello italiano è stato pioniere in Europa, formando negli anni più di 170 persone che hanno realizzato al suo interno più di 100 progetti digitali. Oggi il DAT è per i Business e per i loro partner commerciali un vero polo di eccellenza in cui lavorare alla creazione di Joint Business Plan digitali. Parleremo di come in un mondo dominato dalla corsa all’innovazione digitale sia fondamentale rimanere al passo, di come quindi il costante insourcing di competenze possa dare vita a brand manager 4.0, ambasciatori della trasformazione digitale e acceleratori di progetti di eBusiness.

LABORATORI

LA QUADRATURA DEL CERCHIO

SPERIMENTARE LIVELLI DI FUNZIONAMENTO DELL’INDIVIDUO IN GRUPPO, TRA CAPACITÀ COMUNICATIVE, ORGANIZZAZIONE E LEADERSHIP

Le organizzazioni sono complessi sistemi di relazione, conversazione e cooperazione ad alta densità comunicativa. La sempre più esasperante attenzione al problem solving conduce i membri di un gruppo in interazione strategica a sottovalutare le attività di problem setting, a sacrificare l’ascolto sotto il primato della parola, il pensiero sotto quello dell’azione, la cura del tempo a quello della prestazione rapida ed efficace. E l’interlocuzione subisce lo scacco della crisi. Una crisi che può tradursi in possibilità di innovazione o trasformarsi in un processo d’involuzione. Tale scelta è conseguente alla possibilità di gestire al meglio risorse disponibili, capacità comunicative, leadership, setting del processo decisionale. In questo laboratorio, attraverso un originale gioco d’aula, sperimenteremo i temi focali inerenti le dinamiche della leadership, del gruppo e delle relazioni interpersonali. E per quadrare il cerchio lo faremo in modo seduttivo, efficace e indimenticabile.

Massimo Bustreo

Docente presso Università IULM, consulente, formatore & coach

PROFESSIONALIZZARE LA CREATIVITÀ

IMPARARE A RICONOSCERE LE STRUTTURE NARRATIVE, COMUNICARE E CREARE CONTENUTI EFFICACI

METTENDOSI IN GIOCO!

Hai mai provato a fissare teorie, nozioni e tecniche, allenare abilità e talenti innati, sperimentando il tutto con un gioco da tavola? Qui si può.

Sviluppare abilità narrative e creare contenuti efficaci per ogni genere di piattaforma e formato è possibile, se impariamo a riconoscere le strutture e i processi con cui comprendiamo e comunichiamo, ma soprattutto creiamo.

In questa sessione impareremo le tecniche per tradurre ciò che immaginiamo in realtà, sperimentando il nostro naturale talento, attraverso un gioco da tavola. Saper professionalizzare la creatività è il valore aggiunto di ogni attività produttiva. Facciamolo divertendoci!

Valentina Faloni

Docente presso Fondazione ITS Rossellini, Formatore, Ricercatrice

FORMAZIONE CONTINUA: L’INNOVAZIONE È APPRENDERE DALL’ESPERIENZA

UNA NUOVA CONCEZIONE DELLA FORMAZIONE DOVE IL “SEGRETO” È IL COINVOLGIMENTO

Di fronte a un mondo del lavoro sempre più accelerato e a un’esigenza di innovazione sempre più spiccata, i modelli di formazione precedenti non bastano più. Perché? Il lifelong learning, o apprendimento permanente, permette a ogni soggetto che lo pratica di rispondere in modo efficace e pratico a nuovi bisogni, cambiamenti e sfide che si presenteranno durante la vita. Non solo lavorativa. Perché oggi questo tema sembra essere tanto impellente? Experiential Learning, l’apprendimento esperienziale, costituisce un modello di apprendimento basato sull’esperienza, sia essa cognitiva, emotiva o sensoriale. Il processo di apprendimento si realizza attraverso l’azione e la sperimentazione di situazioni, compiti, ruoli in cui ognuno è attivo e protagonista, e si trova a mettere in campo le proprie risorse e competenze per l’elaborazione e la riorganizzazione di teorie e concetti volti al raggiungimento di un obiettivo. “Imparare ad imparare” significa anche saper gestire i nostri stati emotivi e sfruttarli al meglio per raggiungere i “nostri” obiettivi di apprendimento e risultato. In questo laboratorio andremo a scoprire come identificare e far emergere in ognuno di noi le risorse interne che possono essere leve potenti nel processo di crescita e attivazione. “La mente non è un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere.” Plutarco

Alessandra Monasta

Life/Sport e Business Coach, Consulente Fonico Forense

WORKSHOP

NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE, LA PRIMA VERA CONNESSIONE È QUELLA CON SÉ STESSI!

METODO E STRUMENTI CONCRETI PER ESSERE OGNI GIORNO IN RETE CON LA NOSTRA AUTENTICA VITALITÀ E CREATIVITÀ

Un breve workshop teorico-esperienziale che considera l’uomo un sistema aperto. Essere un sistema aperto significa essere intraconnessi ed interconnessi. Come posso essere in rete con gli altri e l’ambiente, se non sono prima di tutto connesso a me stesso? Esploreremo insieme alcuni strumenti come l’esperienza del corpo, le idee e la creatività. La creatività è l’intreccio tra entusiasmo (emozione) e pensiero logico tradotto in azione. Essere creativi in azienda significa saper amalgamare una vocazione pragmatica con capacità progettuali, facendo buon uso dell’immaginazione.
Allenarsi a dare vita a qualcosa che prima non esisteva, attinta all’interno di noi stessi e allineata al nostro sentire.
· Come far emergere quel potenziale creativo che tutti abbiamo, di cui spesso siamo inconsapevoli e che ci permette di essere energia vibrante?
· Come sbloccare schemi comportamentali precostituiti (abitudini) che inibiscono la creatività e ci ancorano a comportamenti ripetitivi allontanandoci da noi stessi?
· Come esplorare le proprie passioni o risvegliarle per tradurle, in azienda, in azioni vitali e soluzioni innovative?

Simona Santiani

Life Coach

EXHIBITOR INSIGHT

Luca Targa

CEO di INSIDE COMUNICAZIONE

INSIDE CONVERSION MARKETING

1) GENERA CONTATTI POTENZIALI

2) ACQUISISCI NUOVI CLIENTI

3) POTENZIA LE TUE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS

In un panorama in evoluzione, in cui cambiano i paradigmi della comunicazione e nuovi strumenti si impongono, qualcosa resta immutato: la necessità di generare contatti e trasformare i lead in clienti. Vi presentiamo Inside Conversion Marketing, l’innovativo approccio che consentirà agli utenti di trovare la vostra azienda per soddisfare le proprie esigenze. Vi illustreremo come, attraverso una strategia studiata ad hoc in base a esigenze e obiettivi aziendali e un metodo professionale sviluppato per sfruttare al meglio i vantaggi di marketing automation e machine learning, potrete intercettare il vostro pubblico online in un percorso che culminerà inevitabilmente con la “conversione offline”, ovvero la trasformazione di utenti prospect in clienti, proponendo loro contenuti di valore.

Daniele Marconetto

Chief Commercial Officier & Digital Enabler di Wellnet srl

SEO E INTELLIGENZA ARTIFICIALE: UN BINOMIO VINCENTE

COME RENDERE MENO EURISTICA E PIÙ OGGETTIVA L’ATTIVITÀ SEO (E “LAVORARE AD ARMI PARI” CON GOOGLE)

Tra tutti i canali del web marketing la SEO (il posizionamento organico) è il primo nato e ha visto negli anni diverse evoluzioni, guidate soprattutto dai cambi di algoritmo effettuati da Google. Tali cambi hanno sempre avuto come obiettivo quello di dare risultati il più possibile “pertinenti” agli utenti. Nonostante, in oltre 20 anni, siano nati diversi altri canali che hanno portato ottimi risultati, la SEO è rimasta quella che nel medio/lungo periodo genera il maggior ROI in assoluto. Ma come si può ottimizzare la SEO nel 2019, quando a decidere il posizionamento di un sito è un complesso sistema di AI (Google Rankbrain)? In occasione del workshop, vi presentiamo un nuovo approccio olistico alla SEO, basato su un innovativo sistema proprietario di “reverse engineering” dell’algoritmo di Google, guidato dall’applicazione dell’intelligenza artificiale e in grado di prevedere come essere pertinenti in modo oggettivo e mirato alla propria nicchia di mercato.

Stiamo lavorando al Programma Conferenze della prossima edizione
Vuoi suggerirci delle tematiche? Vuoi candidarti come Speaker?
Contattaci!
mailto: fangelucci@richmonditalia.it Tel. 02 312009

Programma conferenze edizioni precedenti:

Clicca sul link per scaricare

Programma conferenze Digital Communication forum 2018

Programma conferenze Digital Communication forum 2017