13 Nov A tu per tu con: Barbara Boni, Amministratore Delegato di INTONO

Barbara Boni è Amministratore Delegato di INtono, un’agenzia che si occupa di consulenza di comunicazione per imprese nel B2B, attraverso strumenti di Ufficio Stampa, Social Media,  Pubbliche Relazioni e Eventi. Dopo la maturità classica, una laurea in giurisprudenza e due master (economia e finanza comunitaria e marketing e commercio internazionale), Barbara vive la sua prima esperienza professionale in un ufficio marketing del settore ceramica.

In seguito, le viene affidata la gestione di un progetto di sponsorizzazione in Formula1 con il ruolo di Account & PR Manager e contemporaneamente, sempre per la stessa azienda, il ruolo di Project Manager della linea di ceramiche a griffe Blumarine. Entrambe le esperienze l’hanno messa a diretto contatto con il mondo per eccellenza delle PR, la moda e i motori, e per due anni e mezzo ha girato il mondo favorendo, inoltre, diverse iniziative di co-marketing e di sviluppo commerciale.

Dopo 9 anni ad alti vertici in aziende ed esperienze internazionali, decide di mettere a frutto la propria competenza all’interno di un’agenzia di comunicazione (nella quale entra in società). Trova nella consulenza aziendale il coronamento di un percorso ricco e soddisfacente per sedici anni, gli ultimi sei dei quali dedicati allo sviluppo della startup INtono, che nasce con l’intento di affiancare il grande patrimonio di aziende italiane del manifatturiero tecnologico e far esprimere le grandi potenzialità comunicative di queste ultime.
Dal 2019 si dedica, in esclusiva, per INtono alla consulenza aziendale e allo sviluppo della cultura della comunicazione d’impresa.

Quest’anno INTONO ha partecipato per la prima volta al Richmond Marketing forum e ha poi rinnovato la sua presenza anche all’edizione 2020. Cosa vi è piaciuto di più di questo format?

Abbiamo trovato competenza, organizzazione e un clima davvero amichevole e professionale al contempo. La struttura del format permette ci incontrare in un lasso di tempo limitato un numero di referenti aziendali che, nell’attività quotidiana, richiederebbe una calendarizzazione lunga.

Di cosa si occupa la vostra agenzia? E quali sono la mission e i valori a cui vi ispirate?

Siamo una agenzia di consulenza di comunicazione, attraverso attività di ufficio stampa, PR, social media e eventi. Operiamo in ambito B2B con forte propensione al settore tecnologico e innovazione e comunichiamo in Italia e nel mondo. Siamo nati con lo specifico intento di affiancare le aziende manifatturiere e ad alto contenuto tecnico, nella comunicazione interna e nel B2B. Abbiamo splendidi esempi di manifatturiero in Italia che pensano ancora troppo al “fare” e troppo poco al “dire”. Ci piace sottolineare come abbiamo iniziato nel 2016 un processo di certificazione privacy, ben prima e oltre il GDPR 2016/679, fondando il nostro metodo di lavoro e visione su basi etiche di riservatezza, correttezza e rispetto dei clienti come dei collaboratori.

A proposito di valori, quali sono gli ingredienti imprescindibili per una value proposition di successo?

Crediamo che non si possa fare tutto bene ma che serva proporre al cliente delle competenze forti e capaci, delle relazioni strutturate e un servizio impeccabile. Crediamo nella nostra unicità e capacità. Onestà e sincerità sono valori aggiunti che fanno di noi dei consulenti e non dei semplici account. Studio, analisi e conoscenza approfondite del cliente, la creazione di un piano dedicato, la scelta dei giusti strumenti (e non di tutti), l’affiancamento quotidiano al cliente, la rivalutazione delle strategie e dei risultati come la capacità di variare velocemente sono i pilastri del nostro lavoro e del nostro metodo.

L’avvento della comunicazione social ha segnato in modo profondo la percezione delle realtà e delle relazioni. A ciò si aggiungono l’Intelligenza Artificiale e l’Automation Marketing che vedono via via moltiplicarsi i campi d’azione, fino ad approdare all’imminente 5G. Come dovrebbero comportarsi i brand per sfruttare al massimo la potenzialità delle nuove tecnologie, in chiave di storytelling?

Nella comunicazione B2B, per nostra esperienza, riteniamo che il mezzo da solo non porti alcun beneficio ma che il giusto contenuto, pensato, ben raccontato (con parole o con immagini) e sapientemente dosato possa essere un supporto importante alla diffusione di un messaggio, di una novità o di un brand. Saper cogliere l’essenza dell’azienda e saperla trasferire al proprio target è un lavoro che non nasce da tecnicismi ma da un attento e lungo lavoro sull’azienda e sulle persone.

Nel mese di luglio, INTONO ha festeggiato sei anni di attività. Quali sono i progetti e le collaborazioni che finora vi hanno reso particolarmente fieri?

Siamo una azienda giovane che nasce dalla fusione di esperienze di lungo corso e dalla frizzantezza di giovani talenti che in 6 anni si è affermata in un settore e su un mercato di nicchia. Vogliamo crescere specializzandoci ancora di più nei settori dell’automazione, logistica, processing, packaging, accademico, design e arredo, manifatturiero, energia, fiere e associazioni. In questo siamo sicuramente autorevoli e competenti e ogni giorno su questo terreno nascono le nostre sfide.

Cosa vi aspettate dalla partecipazione al Richmond Marketing forum?

Un numero crescente di aziende italiane interessate alla comunicazione interna o employer branding e al B2B nel mondo.

Grazie Barbara! Ti aspettiamo a Rimini dal 17 al 18 Maggio per due intense giornate di Richmond Marketing forum!

richiedi un invito per Marketing Forum da 25 anni l'evento di riferimento per il Marketing italiano.