SECURITY DIRECTOR FORUM 2019

PROGRAMMA CONFERENZE E RELATORI

CONFERENZA D’APERTURA

Richard Mullender

Hostage negotiator at the National Hostage and Crisis Unit at Scotland Yard

LIFE OR DEATH LISTENING

How can you achieve more by doing less?

 

Our fantastic keynote speaker, Richard Mullender, a former hostage negotiator, will cut through the noise so that you leave this session knowing exactly how to understand and influence your audiences quickly.

 

With modern technology changing how we interact, Richard will reignite your passion for fundamental communication skills.

 

Whether it’s colleagues, customers or prospects you’re trying to negotiate with, Richard will show you how to get the most out of the time you have with them, so that you genuinely understand what makes them tick.

 

Expect an interactive and enlightening session because that’s what you’re going to get!

 

ASCOLTO: QUESTIONE DI VITA O DI MORTE

Come è possibile ottenere il massimo facendo il minimo?

Il nostro eccezionale relatore di apertura, Richard Mullender, ex negoziatore di ostaggi, si farà ascoltare e capire chiaramente, in modo che al termine del suo intervento possiate sapere esattamente come comprendere e influenzare velocemente i vostri interlocutori.

Con le tecnologie moderne che cambiano il nostro modo di interagire, Richard saprà riaccendere la passione per le capacità di comunicazione fondamentali.

Che siano colleghi, clienti o potenziali tali quelli con i quali state cercando di negoziare, Richard vi mostrerà come ottenere il massimo dal tempo che passate con loro, e quali leve usare per ottenere ciò che volete nel rispetto della loro identità.

Aspettatevi una sessione interattiva e illuminante, perché questo è ciò che sarà!

SEMINARI, WORKSHOP E LABORATORI

OLTRE LA SICUREZZA, OLTRE L’ORGANIZZAZIONE, OLTRE IL MANAGER: UNA PERSONA

UNA TESTIMONIANZA D’ECCEZIONE PER IMPARARE A GUARDARE OLTRE

Può il carcere essere un luogo ove la norma, il dovere, la responsabilità, la fiducia, l’ingaggio, (ovvero tutti i temi quotidiani di chi si occupa di sicurezza), diventino strumenti di cambiamento culturale ed organizzativo, aiutando le persone a crescere, a “divertirsi” e ad essere protagoniste? La risposta è sì! Come e perché ce lo faremo raccontare da un manager speciale, il Direttore del Carcere di San Vittore, già Direttore del carcere di Opera. Un manager, un uomo, che è stato capace di armonizzare tutti questi aspetti, garantendo la sicurezza, il rispetto delle regole e un’organizzazione quasi aziendale in carcere, mettendo al centro la persona. Insieme a lui faremo un breve viaggio oltre le mura, alla scoperta di risorse inimmaginabili e di un cambiamento che, grazie a lui, è stato possibile.

“Abbiamo cambiato il modo di fare carcere, abbiamo costruito un modello, abbiamo raggiunto risultati inimmaginabili”.

Giacinto Siciliano

Direttore del Carcere di Milano San Vittore

UNA FUNZIONE DI INTELLIGENCE NELLA DIREZIONE SECURITY: QUANDO, COME E PERCHÉ

UN PROCESSO GUIDATO PER LA VALUTAZIONE E L’INSERIMENTO DI UNA FUNZIONE DI INTELLIGENCE

NELLA DIREZIONE SECURITY

Intelligence: tema sexy, misterioso, accattivante e per la maggior parte, tema incompreso, abusato e erroneamente praticato. In base alla provata esperienza del relatore, questo seminario sarà una riflessione franca e sincera sulla domanda per le funzioni di Intelligence, su alcune falsità del mestiere, e sul suo potenziale per aggiungere un valore significativo alla direzione Security ed all’Azienda.

Salvatore Grasso

Coordinator, Global Security, Safety & Facilities di Bioversity International

TRAVEL SECURITY & CRISIS MANAGEMENT 4.0: UN APPROCCIO PRAGMATICO PER ASSOLVERE L’OBBLIGO DI TUTELA (DUTY OF CARE) IN CAPO AL DATORE DI LAVORO

METODI, PROCESSI, STRUMENTI E NETWORK UTILI A GARANTIRE LA TUTELA DEL PERSONALE ALL’ESTERO E

LA COMPLIANCE NORMATIVA

L’intervento vuole mostrare ai colleghi per quale motive è necessario e conveniente, per tutte le aziende (grandi e piccole) che hanno personale viaggiante, attivare un programma di Travel Security.

Samuele Caruso

International Security Manager di Fincantieri Spa

VOGLIAMO SEMPRE SAPERE LA VERITA’?

NOI LEGGIAMO LA REALTÀ ATTRAVERSO LA “NOSTRA” VERITÀ

“Devo cercare qualcosa di particolare?” “Qualsiasi cosa ascolti può essere utile. Quello che dicono, e soprattutto come lo dicono, ci farà capire tutto quello che non vogliono dirci” (da “La cacciatrice di bugie”).

Il “concetto di trasparenza” è tutta una questione di equilibrio tra verità e menzogna. Omissione… Silenzio… Autoinganno… sono forme di protezione nella vita privata come in quella professionale. È sempre sbagliato mentire…? Magari no. Ti sei mai chiesto se sei in grado di riconoscere una persona che mente? La nostra mente ha una parte che non riesce a “vedere” la realtà e per questo è meglio equipaggiarsi acquisendo strumenti e alcune tecniche utili per verificare i sentimenti provati e le intenzioni del tuo interlocutore.

“La bugia è un atto comunicativo consapevole e deliberato di trasmettere una conoscenza non vera ad un altro, in modo che quest’ultimo assuma credenze false sulla realtà dei fatti”. Paul Ekman

Alessandra Monasta

Life Coach

Stiamo lavorando al Programma Conferenze della prossima edizione
Vuoi suggerirci delle tematiche? Vuoi candidarti come Speaker?
Contattaci!
mailto: info@richmonditalia.it Tel. 02 312009

Programma conferenze edizione precedente:

Clicca sul link per scaricare

Programma Conferenze Security Director forum 2018