RETAIL BUSINESS FORUM 2018

PROGRAMMA CONFERENZE E RELATORI

Stefano De Luca

Regista ed interprete teatrale

CONFERENZA D’APERTURA

 

“Il tuo negozio: teatro di emozioni”
Dai neuroni specchio ad Amleto, alla scoperta della dimensione relazionale della vita.

 

Non c’è mondo senza teatro.
Edward Bond

 

Da cosa dipende il successo o l’insuccesso di un incontro? Che si tratti di un meeting di affari, professionale, persino di un incontro romantico, quali sono gli elementi che entrano in gioco e ne condizionano dinamiche e risultati?
Nel campo del Retail la capacità di ascoltare, di sintonizzarsi emotivamente con il partner, di sviluppare un legame empatico, di percepire bisogni e necessità e di adeguare rapidamente le risposte, sono tutti elementi decisivi per creare relazioni efficaci e fruttuose.
Immaginare il punto vendita come un palcoscenico ed il processo di comunicazione con il customer come una scena teatrale ci mette in grado di comprendere l’utilità di portare a consapevolezza e modificare i comportamenti abituali attivando al massimo le nostre capacità.
Il teatro, infatti, con la sua millenaria esperienza nell’osservazione delle relazioni umane, ci offre una potente e concreta possibilità di affinare la qualità della presenza e tutti i nostri strumenti comunicativi.
In particolare la capacità di modulare corpo e voce a seconda dell’interlocutore e utilizzare una speciale qualità di attenzione e di calore permette di generare nella relazione una atmosfera unica ed empatica.

 

Spunti dell’incontro:
Il gioco delle scimmie: i neuroni specchio
Qualita’ dell’incontro, un obiettivo da perseguire
Tutto il mondo e’ un palcoscenico: usare sul lavoro la metafora del teatro
Gli strumenti: spazio e tempo dell’incontro
L’energia: in scena tutto e’ eccezionale
Le motivazioni, il potere dell’intenzione
Creare l’atmosfera dell’incontro
Drammaturgia dell’incontro: saper aprire e saper chiudere
Immediatezza: “essere pronti e’ tutto!”

 

Il negozio diventa così teatro di emozioni.

Rosalba Piccinni

Cantafiorista

Un mazzo di emozioni: Fiori- Musica-Bistrot dei fiori-Serenate

 

Questa è la storia sorprendente e affascinante di Rosalba Piccini. La storia di una donna appassionata e coraggiosa che da fioraia a Bergamo, diventa flower designer a Milano, canta al Blu Note di Milano, tempio della musica jazz, crea Potafiori-Bistrot dei Fiori-spazio incantato e magico, inventa serenate metropolitane a domicilio, regala emozioni, stupisce chi ha la fortuna di guardarla negli occhi. Un tocco di magia.

EMOZIONI & BUSINESS

Mondi antitetici o mondi integrati ?
Dalla dimensione emotiva strategica alla dimensione economica

L’esperienza d’acquisto deve coinvolgere a livello emotivo. Preceduta o contestuale all’esperienza digitale.
Gli stores devono trasformarsi in STORIE.
Il mercato esiste e anche la domanda. Basta saper interpretare i new-trend.

Claudio Achilli

Executive Consultant/Docente sulle tematiche sullarelazione per la Business School del Sole 24 Ore

Alberto Bazzi

Director - Deloitte

Il futuro del Retail e la nuova Shopping Experience

 

Il mondo del retail sta vivendo una trasformazione importante, guidata dalla rivoluzione digitale che ha trasformato le abitudini del consumatore, sia per quanto riguarda gli aspetti più pratici, che soprattutto per quelle che sono le aspettative esperienziali.
Nel contesto della digital economy, in uno scenario in cui le differenze tra settori si fanno sempre più labili, e dove l’offerta di servizi è sempre più integrata all’offerta di un prodotto, come risponde il retail ‘tradizionale’ alle sfide di un mercato globale in cui tutti fanno retail?

Alessandro Piana Bianco

Experience Design Dir.- Deloitte

Il Retail italiano va all’estero: le 5 regole auree per un posizionamento di successo

 

Una delle grandi sfide delle aziende italiane, per garantirsi crescita e redditività, è quella di conquistare i mercati esteri. Quali sono gli errori da evitare ma soprattutto qual è il processo che imprenditori e manager possono seguire per posizionarsi correttamente? Condivideremo strategie, metodologie, casi di successo e di insuccesso per cercare di identificare la nostra “Italian way” per l’estero.

Domenico Gullì

Docente Business School del Sole24Ore per le tematiche di internazionalizzazione ed export, strategia e marketing

Francesco Aimi

Docente per Il Sole 24 ore Business School e il Mip – politecnico di Milano sulle stesse tematiche

Costruire un brand attraverso (anche) la digital retail experience

 

Come progettare e declinare una marca nel retail (food), in un ambiente nativamente digitale.

Unire un percorso di progettazione digitale che permetta di far emergere la marca in un mondo che richiede incremento dell’esperienza.

La performance economica del Retail

a) Il modello di generazione dei ricavi ( I “Revenues” drivers)
b) I driver della profittabilità del Retailer: il modello del “Profit Three”
c) Sostenibilità economico finanziaria

Marco Lazzaro

Partner in Kon-Mazars International e Docente di Strategia Aziendale e Finanza e Responsabile Scientifico alla Business School del 24 Ore

Antonella Tagliabue

CEO e Founder di Un-Guru, società di consulenza strategica

Neuro Retail   

 

• La neuroexperience: nel cervello (e nel carrello) del cliente
• Neuro/emotional/impulsive: il brain power e la rivoluzione della scelta
• Store: la percezione “inconsapevole”
• Monitoraggio delle preferenze e dei comportamenti: gli strumenti di neuroretail
• Dal neuro “PreStore” al NeuroPackaging al social media neuroretail

Marisa Corso

Docente di marketing internazionale alla Business School del Sole 24 Ore e allo IUAV di Venezia

International Shopping

 

Quali sono le sfide del Retail a partire dai nuovi bisogni dei consumatori.
Analisi di due casi studio nel mondo del design e del mobile in mercati maturi come l’Inghilterra e la Francia. Un’attenzione speciale al made in Italy: è ancora motivo sufficiente per convincere all’acquisto.

Matteo Fenaroli

Imprenditore, formatore e coach italiano

L’impatto della Digital Transformation nel Retail: Consumer First

La digital transformation si è rivelata davvero pervasiva negli ultimi anni. Non si parla solo di tecnologia e informatica, ma questa rivoluzione sta intaccando settori che, prima di ogni altra cosa, pongono attenzione all’esperienza delle persone.
Nel mondo del Retail, ad esempio, le aziende dovranno essere in grado di cogliere la ” sfida tecnologica ” per accrescere la loro posizione sul mercato o, meglio ancora, disegnare un’offerta completa, innovativa e unica per il proprio consumatore.

Sfida all’ultima obiezione! 

 

Perché il cliente obietta? Cosa vuole? Ma soprattutto, come se ne esce? Quiz a premi per addentrarsi nel meraviglioso mondo delle obiezioni. Come trasformarle da fastidio da gestire in opportunità per approfondire la conoscenza, costruire la relazione con i clienti e fidelizzarli
Sfida all’ultima obiezione!
“Perché sta obiettando? Cosa vuole? E adesso come ne esco?”
Difronte ad una domanda imprevista o che ci da fastidio, queste sono le prime domande che spesso si affacciano nella nostra mente, ostacolando l’ascolto ed il dialogo con il cliente.

Le vendite concluse con successo incontrano nel loro percorso il doppio delle obiezioni rispetto alle altre, eppure spesso le associamo automaticamente ad un blocco, un pretesto o una mancanza di interesse da parte del potenziale cliente.
E’ proprio l’obiezione ben gestita che permette al cliente di fare una scelta consapevole, consolidando la fiducia e ponendo le basi per una buona relazione. Ma cosa ci impedisce di gestirle prontamente ed efficacemente?
Obiettivo del workshop è fornire un momento di riflessione ed uno spazio di allenamento.
Un gioco a squadre, un Quiz a premi attraverso il quale trasformare le obiezioni da “fastidio da gestire” in opportunità per approfondire la conoscenza dei clienti, costruire la relazione e fidelizzarli.

Anna Lisa Micci

Co-fondatrice di EMME - ricercatrice e docente presso Business School e Scuole di Alta Specializzazione

Emma Bove

Co-fondatrice di EMME, Solution Designer, consulente e docente presso Business School e grandi realtà aziendali nazionali ed internazionali.

B.Livers

Ragazzi che hanno combattuto o combattono malattie gravi

Gioco di squadra

 

A livello personale hai una fragilità, nel mondo del lavoro ti trovi impreparato su un argomento, la cosa ti fa paura, commetti degli errori. Non vuoi chiedere aiuto, ma ad un certo punto diventa necessario perché l’alternativa è perdere quello che hai costruito. Allora ti mordi la lingua e accetti di sentirti dire che stai sbagliando. Sei vulnerabile, ti mostri vulnerabile. E’ in quel momento che nasce l’empatia e senza che tu te ne accorga, stai lavorando in squadra.
Fare un passo indietro per farne due avanti? Già, la squadra è anche questo.
Un’ora per incontrare i B.Livers e provare a mettersi in discussione su questo tema, a partire dal racconto del loro gioco di squadra… contro la malattia.

EXHIBITOR CORNER

Antonio Perfido

CMO & Head of Digital The Digital Box S.p.A.

Il Retail Customer Engagement tra Social, Mobile e Intelligenza Artificiale

Vendite sottocosto, prezzi civetta, promozioni, azzeramento dell’IVA: il percorso verso la trasformazione digitale dei retailer italiani sembra assumere i contorni di una battaglia campale. Nel frattempo, le maggiori 4 app di messaggistica – WhatsApp, Facebook Messenger, WeChat, Viber – hanno superato per numero di utenti attivi le 4 principali app social – Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram -. L’accesso ai Social da mobile è in forte crescita: 2.56 mld. di utenti in tutto il mondo, 28 mln. gli italiani che accedono a Facebook, da tablet o smartphone, almeno una volta al mese. La stessa Facebook punta su Intelligenza Artificiale e ChatBot per sviluppare esperienze di marca coinvolgenti basate sulle conversazioni. Il Customer Engagement sui Social diventa innovativo, interattivo e predittivo: tra strumenti, strategie e casi di applicazione il workshop si propone di illustrare queste tendenze, guidando alla comprensione di una visione nuova del mercato che nasce dalla convergenza tra Social, Mobile e AI.

Smart & Win: Il primo Gratta e Vinci su Smartphone senza scaricare App, per conoscere e profilare la propria clientela.

Thekom, che da oltre 15 anni si occupa di servizi di promozione e fidelizzazione per Outlet, Centri Commerciali ed aziende di servizi, presenta Smart & Win:l’ultima soluzione di mobile
marketing studiata per le aziende produttrici di beni e servizi di largo consumo che desiderano profilare la propria clientela tramite un contest innovativo fruibile mediante smartphone.
I vantaggi di “Smart&Win”:
– facilità di partecipazione
– il primo “Gratta & Vinci virtuale” senza la necessità di scaricare app- configurabile anche per “raccolte punti di fidelizzazione” con lettura degli scontrini fiscali e/o Qr Code univoci
– profilazione della clientela secondo criteri personalizzabili da ogni committente
I contest oltre ad aumentare le vendite, forniscono dati utili per conoscere le aree geografiche di provenienza, l’età, il sesso della propria clientela, oltre a raccogliere i contatti diretti come il numero di telefono mobile e/o indirizzo e-mail per
successive campagne one to one.

Roberto Iapadre

Sales Manager, Thekom Soluzioni per Comunicare