21 Feb Francesco Berneschi, Direttore Marketing di Sportler

Ciao Francesco, prossimamente ci rivedremo a Marketing Forum, la due giorni che Richmond Italia organizza per far incontrare domanda e offerta, stimolare networking e fare cultura nel mondo del Marketing.  Questa non è la prima volta che partecipi. Cosa ti ha spinto a tornare?

Questa sarà la mia terza partecipazione a Marketing Forum. La possibilità di incontrare delegate di altre aziende con cui scambiare le proprie visioni; l’alto livello degli exhibitor presenti e la qualità dei temi proposti dall’organizzazione ogni anno: questi sono i tre motivi che mi hanno spinto a tornare.

Il motto di Richmond Italia è “una stretta di mano che cambia il tuo business”.
Cosa ne pensi dell’incontro face to face nell’era dei social e della comunicazione digitale?

Sono una persona che crede molto nell’empatia e penso che la possibilità di confrontarsi guardandosi in faccia, ti dia modo di ricevere anche la “carica” che gli altri mettono nelle proprie idee.

Di cosa ti occupi esattamente? Come descriveresti la tua azienda?

Sono Marketing Director di Sportler SpA: retailer italiano di abbigliamento, attrezzatura e calzature sportive -specializzato in outdoor- con 22 negozi in Italia e Austria.

Ti ritieni soddisfatto degli obiettivi che ti sei prefissato?
Vuoi raccontarci di qualche esperienza in particolare, di un progetto che ti ha entusiasmato maggiormente…

Questo per me è stato un anno molto particolare perché lo scorso febbraio ho iniziato una nuova avventura sia professionale che personale, trasferendomi in Alto Adige. I primi obiettivi erano quelli legati all’impatto con la nuova realtà (e anche cultura) e sono sicuramente soddisfatto di questo anno qui in Sportler. A livello di progetti abbiamo (insieme al mio staff) messo mano a diverse cose, prima fra tutte il lancio del nuovo CRM, che stiamo portando a termine secondo la timeline prefissata e che ci ha sì messi a dura prova, ma è stato anche fonte di grande soddisfazione personale.

Cosa vuol dire per te essere manager?

Avere sempre la possibilità di prendere delle decisioni, condividerle e guidare un team verso la realizzazione di quelle visioni.

Come misuri il successo?

Anzitutto interiormente: quando sento di aver raggiunto ciò che mi ero prefisso.
E lo faccio –parafrasando una nota scena di un film- un centimetro alla volta, ogni giorno.

Da piccolo cosa sognavi di fare?

Sognavo di fare il pubblicitario e mi allenavo inventando slogan e disegnando con tempere, acquerelli e pastelli le campagne per promuovere il vino che faceva mio nonno…diciamo che ho seguito abbastanza il percorso.

Un sogno nel cassetto?

Mi hanno insegnato a non rivelarli. Specie nel Business!

Se guardi al futuro: cosa vedi?

La grande sfida di domani: generazioni di consumatori (x,y,z…oramai è finito anche l’alfabeto) sempre più facili da ascoltare, ma sempre più difficili da capire e da stimolare, incuriosire, “interessare”. Ma anche il grande entusiasmo per raccogliere questa sfida.

A bruciapelo, pensando a Marketing forum le prime tre parole che ti vengono in mente…

Idee, Networking, Business.

 

Grazie per la tua disponibilità. Ci vediamo ad Artimino il 17 e 18 maggio!

PER CHI VUOLE PARTECIPARE O CHIEDERE INFORMAZIONI QUI IL MODULO DA COMPILARE.